Verso Juve-Porto – Benatia con Bonucci, petardi sotto la sede bianconera

ORE 19 – Scoppiati alcuni petardi da parte dei tifosi del Porto fuori la sede della Juventus, in corso Galileo Ferraris. Situazione subito messa sotto controllo dalla polizia che ha allontanato i supporters portoghesi. A poco meno di due ore dal match di Champions League la situazione a Torino appare essere tranquilla.

ORE 17.30 – Sciolti gli ultimi dubbi di formazione. Dovrebbe essere infatti Benatia a comporre il tandem centrale insieme a Leonardo Bonucci. Per il resto tutto confermato con Alex SandroDani Alves sugli esterni. Sami Khedira in mediana accanto a MarchisioHiguain unica punta con alle spalle CuadradoDybalaMandzukic. Tra i pali ovviamente Gianluigi Buffon.

ORE 16.30 – Aumentano le possibilità di vedere tra i titolari Dani Alves: la sua prestazione contro il Milan da esterno alto ha convinto Allegri a puntare ancora su di lui. Ritrova una maglia da titolare anche Claudio Marchisio, mentre resta qualche dubbio in difesa. Chi affiancherà Leonardo Bonucci? Al momento chi sembra essere in vantaggio è Medhi Benatia.

ORE 16 – Stando alle ultime indiscrezioni rilanciate dal quotidiano As il Porto affronterà la Juventus con un 4-3-3. Esclusione eccellente tra le fila dei portoghesi con André Silva che dovrebbe partire dalla panchina. Al posto dello squalificato Telles, espulso nel match d’andata agirà Layun. Questa la probabile formazione del Porto: Casillas; Layun, Marcano, Felipe, Maxi Pereira: Herrera, Danilo, André André; Brahimi, Soares, Oliver Torres.

ORE 12.40 – La squadra ha effettuato e terminato la classica rifinitura prevista per la mattinata del giorno di gara. Durante l’allenamento svolto in mattinata è stato provato Dani Alves nei titolari: il brasiliano sorpasso dunque Lichtsteiner. Nel pomeriggio Max Allegri scioglierà gli ultimi dubbi di formazione durante la riunione tecnica, prevista per il tardo pomeriggio.

ORE 10 – È il giorno di Juventus-Porto, un match che può valere per i bianconeri l’accesso tra le migliori 8 squadre d’Europa. Gli uomini di Allegri scenderanno in campo con la consapevolezza di affrontare un avversario forte e la convinzione di poter arrivare fino in fondo in questa edizione della Champions League.

PROBABILE FORMAZIONE JUVENTUS PORTO

Come anticipato ieri in conferenza stampa, sono due i dubbi di formazione di Massimiliano Allegri per la gara di questa sera: il terzino destro e il partner di Bonucci al centro della difesa. Il 4-2-3-1, invece, è ormai una certezza, così come i “Fantastici 4” in avanti: ci saranno Mandzukic, Dybala e Cuadrado alle spalle di Higuain.

Dicevamo dei dubbi in difesa: sulla destra il favorito per una maglia da titolare è Stephan Lichtsteiner, così come Benatia, dopo l’ottima prestazione contro il Milan, è in leggero vantaggio su Barzagli al centro della difesa. Chiellini, recuperato ma non ancora al top, non sarà rischiato dal primo minuto. A centrocampo ritrova una maglia da titolare Claudio Marchisio, al fianco di Sami Khedira.

LE SCELTE DI ALLEGRI

Juventus, 4-2-3-1 – Buffon; Dani Alves, Bonucci, Benatia, Alex Sandro; Khedira, Marchisio; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain

LA FORMAZIONE DEL PORTO

Non rinuncia ai suoi principi di gioco offensivi il Porto di Nuno Espírito Santo, che manderà in campo i suoi con il classico 4-3-3. Sulle corsie di difesa, considerata la squalifica di Telles, agiranno Layun e Maxi Pereira. Herrera torna nel suo ruolo naturale di mezzala, in attacco di sarà Brahimi a supporto della coppia Soares-André Silva.

Porto, 4-3-3 – Casillas; Maxi Pereira, Felipe, Marcano, Layun; Herrera, Danilo, André André; André Silva, Soares, Brahimi.

Impostazioni privacy