Ancora polemiche post Juve-Milan: ecco l'esposto del Codacons alla FIGC

Ancora polemiche post Juve-Milan: ecco l’esposto del Codacons alla FIGC


Esposto Codacons alla FIGC. Sembra davvero non voler finire mai il post gara di JuventusMilan. A distanza di tre giorni, con i bianconeri proiettati alla Champions, arrivano ancora polemiche sulla gestione di gara dell’arbitro Massa per il rigore concesso sul finire di gara.

ESPOSTO CODACONS ALLA FIGC

Arriva anche l’intervento del tutto inatteso da parte del Codacons. Il perché? Gli arbitri di Juventus-Milan hanno fatto «dichiarazioni incongrue»: è questa la considerazione che ha spinto il Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori a presentare un esposto alla Figc e al Procuratore federale.

A quest’ultimo, il Codacons chiede di «acquisire le dichiarazioni arbitrali e le testimonianze, al fine di accertare la correttezza del comportamento degli arbitri». Pare che l’iniziativa prenda spunto dalle dichiarazioni nel post-partita di Vincenzo Montella il quale ha dichiarato che il rigore sia stato fischiato da Massa e non dall’arbitro di porta. E così «Il terzo uomo avrebbe affermato che era stato l’assistente di porta a richiamare l’arbitro sul fallo di mano – sottolinea l’associazione di consumatori – ma l’assistente di porta, interpellato, ha dichiarato che era stato l’arbitro a decidere il rigore. L’arbitro però era in realtà coperto e non poteva vedere. Pertanto sono state rilasciate dichiarazioni apparentemente in conflitto tra di loro. L’arbitro del gioco del calcio – conclude il Codacons – è sempre tenuto a un dovere di verità e correttezza nelle dichiarazioni che rende». Sembra che Juve-Milan non sia ancora terminata.

Michele Ranieri