Chievo Primavera-Juventus Primavera: disfatta per i giovani bianconeri

Chievo Primavera-Juventus Primavera: disfatta per i giovani bianconeri


Si è appena giocata la ventunesima giornata di campionato per la Juventus Primavera, l’ultima prima dell’inizio del Torneo di Viareggio. I ragazzi di Fabio Grosso hanno giocato in trasferta contro il Chievo Verona, seconda compagine del girone B, proprio dietro i bianconeri.

La Juventus è partita con il solito 4-3-3, composto da: Del Favero; Semprini, Vogliacco, Coccolo, Rogerio; Muratore, Toure, Pereira; Clemenza, Zeqiri, Leris.
Il Chievo Verona ha risposto con l’undici formato da: Confente, Carminati, Oprut, Sbampato, Danieli, Pogliano, Rabbas, De Paoli, Iufaj, Ngissah, Liberal.

PRIMO TEMPO

La squadra bianconera è partita abbastanza male, subendo dopo appena sette minuti un goal, seppur non convalidato per una posizione di offside. Tuttavia, le difficoltà dei bianconeri si protraggono ancora per qualche minuto e, dopo una serie continua di calci d’angolo in favore del Chievo Verona, al 13′ della prima frazione di fioco i clivensi passano in vantaggio con Sbampato. Dopo appena un minuto, al 14′ Del Favero fa una grande parata che evita il raddoppio gialloblu, che comunque arriva al 32′ ad opera di Ngisssah, a seguito di una brutta palla persa a centrocampo dai giocatori bianconeri. Fino al fischio dell’intervallo, la Juventus non si mostra mai pericolosa in area avversaria.

SECONDO TEMPO

I bianconeri partono meglio nella ripresa, tuttavia senza trovare la strada del goal. Al 70′ arriva addirittura la terza rete dei clivensi sugli sviluppi di un calcio d’angolo che ha comportato l’autogoal di Kanoute. La squadra di casa, tuttavia, sfiora il poker al minuto 88.

Pessima prestazione dei bianconeri e ottima vittoria per il Chievo Verona, che accorcia, così, le distanze dalla vetta portandosi a -5 proprio dalla squadra di Grosso.