Corentin Tolisso: futuro jolly del centrocampo bianconero

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Corentin Tolisso resta uno dei principali nomi attorno al quale ruota il mercato della Juventus: risalgono al giugno scorso i primi contatti tra la dirigenza di Corso Galileo Ferraris e l’entourage del giocatore, dopo il fallimento della trattativa che l’avrebbe dovuto portare a Napoli, fino ad arrivare alle voci dei giorni scorsi che parlano di una prelazione concessa alla società bianconera proprio da parte del presidente del Lione, Jean-Michel Aulas.

TOLISSO OSSERVATO SPECIALE

Per chi non conoscesse ancora il giocatore in questione, si tratta di un classe 1994, prodotto del settore giovanile del Lione che si è messo in luce per la sua grande duttilità: dotato di una forte attitudine difensiva, Tolisso è molto abile nel contrastare e recuperare palla senza rinunciare agli inserimenti offensivi su palla inattiva che sono la sua specialità. Se a questo aggiungiamo la sua grande fisicità, si viene a creare l’identik del centrocampista che talvolta è mancato alla squadra nel corso della stagione
La Juventus ha già potuto osservarlo da molto vicino nel doppio scontro di Champions League contro la squadra francese durante la fase a gironi e sicuramente ne sarà rimasta impressionata. Infatti nel match dello Juventus Stadium, conclusosi per 1-1, a timbrare le marcature per gli uomini di Genesio è stato proprio Tolisso che ha trafitto Buffon con un colpo di testa nel finale di gara. Gol a parte, il francese ha disputato un’ottima gara, dimostrando di poter spaccare le partite con le sue doti.
Il mercato di giugno vedrà i bianconeri impegnati alla ricerca di un centrocampista e, considerate le sempre più insistenti voci che vedono Khedira fortemente tentato da un’esperienza negli Stati Uniti o in Oceania e le grandi difficoltà a trovare un accordo col PSG per Verrati, il gioiellino del Lione è in pole-position assieme al nome di Milinkovic-Savic, centrocampista serbo della Lazio.
La trattativa non si preannuncia facile per Madama poiché il Lione è da sempre un club difficile con cui trattare e ha già fatto sapere alla dirigenza che non sarà disposto a privarsi del giocatore per meno di 40 milioni, cifra che la Juve tenterà di ridurre inserendo come contropartita tecnica Mario Lemina. Attenzione inoltre all’interesse dell’Inter con Pioli che vorrebbe mettere nelle mani del francese le chiavi del centrocampo neroazzurro.
Le dichiarazioni di Tolisso non sembrano lasciare dubbi sulle sue preferenze: “La Juventus è un club storico in Europa e il fatto che si sia interessata a me è un onore. Ma ora penso al Lione: giocherò qui la seconda parte della stagione, fino alla fine darò tutto”. Parole al miele che non possono che far piacere a Marotta ed Agnelli anche se se è risaputo che le trattative di mercato sono tutt’altra cosa. Quel che è certo è che i dirigenti bianconeri compiranno spesso la tratta Torino-Lione nella prossima estate.

Fabio Silvestre