Juventus e Inter si sfidano sul mercato: duello aperto per tanti campioni. I dettagli

Juventus e Inter si sfidano sul mercato: duello aperto per tanti campioni. I dettagli


Piero Ausilio, ds dell’Inter, ritiene da tempo Alexis Sanchez uno dei migliori attaccanti in circolazione. Il Niño Maravilla è alquanto inquieto perché è stufo di non lottare mai per vincere la Premier e, per questo motivo, non sembra proprio intenzionato a rinnovare un contratto pericolosamente in scadenza nel 2018, almeno finché non ci sarà certezza sull’addio di Arsène Wenger. Il mercato di Juve e Inter quindi pare destinato a entrare in conflitto su Sanchez, e non solo.

DUELLO PER SANCHEZ

Sanchez

La Juventus, al momento, può sentirsi in pole rispetto all’Inter sul cileno, non fosse altro perché ha già la certezza di potergli garantire un posto sicuro nella Champions che verrà. Sanchez nonostante ultimamente all’Arsenal prediliga giocare come punta centrale, può posizionarsi in tutti i ruoli del 4-2-3-1, sistema di gioco adottato dalle due squadre, e in dote può portare i gol (in stagione ne ha realizzati 20 in 35 partite) che possono fare la differenza in un campionato, il prossimo, che pare destinato già a essere un testa a testa tra la Juve e il club di Suning, avendo i cinesi deciso di stanziare 150 milioni sul mercato per azzerare il gap con i bianconeri.

BERARDI E BERNARDESCHI: CORSA A DUE

Inoltre, anche Bernardeschi e Berardi sono tenuti d’occhio da Giuseppe Marotta e Fabio Paratici. Per i due esterni offensivi di Fiorentina e Sassuolo si profila, come per Sanchez, un vero e proprio duello di mercato tra Juventus e Inter. Entrambi classe 1994, entrambi perfetti per il 4-2-3-1 utilizzato, almeno adesso, da bianconeri e nerazzurri.

Di certo la svolta tattica di Allegri, con l’abbandono del 3-5-2, ha tolto un ostacolo importante per convincere Berardi, che non vedeva il proprio ruolo nel precedente modulo bianconero. I rapporti ottimi tra le società potrebbero favorire l’operazione, ma anche l’Inter ha buon feeling col Sassuolo e rappresenta una concorrente assolutamente temibile in una sfida a colpi di milioni: non meno di 25.

A proposito di 3-5-2, Bernardeschi nella scorsa stagione si era sacrificato con grandi risultati da esterno a tutta fascia, ma riportato più avanti è esploso con 13 gol e altre giocate decisive. Tanto da far apparire stretta la maglia viola a cui pure è molto legato. In questo caso, rapporti tra le proprietà e rivalità tra le tifoserie potrebbero invece favorire l’Inter. In ogni caso se ne parlerebbe per non meno di 50 milioni, senza contare che la Fiorentina punta comunque a prolungare il contratto dell’azzurro, in scadenza 2019.

ULTIME NOTIZIE