La Juventus riscopre il valore della X

La Juventus riscopre il valore della X


Un risultato che lascio tanto amaro in bocca in casa Juventus. Contro l’Udinese non si è andati oltre il pareggio e il distacco dalla Roma è stato solo parziale. Dai possibili dieci punti di vantaggio dai giallorossi agli otto effettivi dopo la gara contro la squadra di Delneri. Un’occasione persa per la Vecchia Signora che poteva ammazzare definitivamente il campionato dopo la sconfitta casalinga dei capitolini contro il Napoli.

Juventus, arriva il primo pareggio

Un risultato rarissimo per i bianconeri in questa stagione. Al termine del match alla Dacia Arena è infatti arrivato il primo pareggio in campionato per il club allenato da Massimiliano Allegri. Nelle precedenti 26 gare di questa stagione in Serie A infatti la Juventus ha collezionato 22 vittorie e quattro sconfitte. Bianco o nero dunque con nessuna sfumatura di grigio prima di oggi per Madama. L’ultima x risale allo scorso campionato quando contro il Bologna la sfida terminò a reti bianche. Da allora in poi sono trascorse ben 38 giornate, praticamente un campionato intero dove la Juve ha collezionato in totale 33 vittorie ed appena cinque sconfitte. Numeri mostruosi ma che lasciano lo spazio a diverse riflessioni.

Una squadra, due volti

Se allo Juventus Stadium non c’è altro risultato al di fuori della vittoria dei padroni di casa, la musica cambia quando si è lontani da Torino. Le quattro partite perse in questo campionato sono infatti arrivate tutte lontane dalle mura amiche. Fatta eccezione per la sfida contro il Milan dove i bianconeri hanno espresso comunque buone trame di gioco nelle gare contro InterGenoaFiorentina i campioni d’Italia in carica hanno deluso le attese. Prestazioni non al livello, squadra molle e poco concentrata. Sono questi i fattori che hanno accomunato i risultati negativi di questa stagione. Stesso discorso va fatto per i due pareggi nelle ultime 38 gare di campionato: sia con i felsinei che con i friulani la squadra zebrata è arrivata poche volte al tiro, non ha sfruttato le doti tecniche dei propri protagonisti e il buon gioco è scomparso. Tutte riflessioni al quale dovrà trovare immediata soluzione Allegri. Una Juventus a due volti quindi: spietata allo Stadium, più tenera in trasferta.