Juve-Napoli, Marino: "Gli azzurri si stanno creando degli alibi. La Juventus non ruba"

Juve-Napoli, Marino: “Gli azzurri si stanno creando degli alibi. La Juventus non ruba”


Juventus-Napoli non smette di smuovere gli animi. In un’intervista per Tuttosport, Pierpaolo Marino, ex dirigente del club partenopeo, rivela la sua opinione in merito.

 

NIENTE SCUSE

“Io non sono per la dietrologia, per le scuse, per le lamentazioni. Io credo che sia sempre necessario fare un’analisi dopo una sconfitta, per capire cos’è mancato. Se si pensa di aver perso perché esistono complotti o manovratori, allora tanto vale non iscriversi al campionato”.

GRAVE ERRORE

 “A Napoli si sta commettendo un errore, perché non è mai un bene dare ai giocatori l’opportunità di crearsi degli alibi. La società e il tecnico potevano gestire meglio certe situazioni. Se si parla di ‘macigno’ riferendosi alla Juventus, si mettono i giocatori nella condizione di percepire davvero quel macigno. A Sarri do un 10 per come ha fatto giocare il Napoli, lo ha allenato e lo ha messo in campo. Dal punto di vista della comunicazione, però, ha commesso qualche errore, non ha saputo reggere il peso scudetto”.

 

HIGUAIN

“Adesso, invece di pensare a Higuain, l’ambiente del Napoli dovrebbe concentrarsi sulla possibilità di rimonta. In fondo la Juventus ha vinto 20 partite su 21, è mostruoso, ma per la legge dei grandi numeri potrebbe anche fermarsi”. Marino

DISCORSI INUTILI

Da quando alla Roma è arrivato Spalletti, i giallorossi hanno recuperato 8 punti in 10 partite. Allora ammesso e assolutamente non concesso che ci sia un aiutino perla Juventus, come si spiega la Roma? Aiutata pure lei? Sono discorsi che io rifiuto. Altrimenti non avrei fatto 35 anni di calcio. Il Napoli in fondo se l’è giocata con la Juventus ma i bianconeri hanno gestito meglio il turnover. Se Il Napoli avesse avuto una rosa più allargata come sarebbe andata?”

*Virgolettato trascritto da www.napolitoday.it

ULTIME NOTIZIE