La Juve e il sogno Bernardeschi. Buffon a JTV si fa scappare: “Forse lo prendiamo”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La Juventus vuole continuare il suo processo di crescita fatto di un mix tra campioni affermati e giovani di ottime speranze. Ovviamente, per riuscire in questo obiettivo sono fondamentali le figure di Beppe Marotta e Fabio Paratici, uomini di mercato bianconeri, sempre attivi per trovare l’occasione giusta. Nell’ultimo periodo i due si sono specializzati nell‘acquisto di giovani talenti da lanciare subito in prima squadra. E in questa categoria rientra sicuramente uno degli obiettivi del duo Marotta-Paratici.

ALTRO SGARBO ALLA VIOLA

Stiamo parlando, ovviamente, del numero 10 della Fiorentina Federico Bernardeschi, vero e proprio pallino di mercato dei due dirigenti della Vecchia Signora. La sua classe e la sua continua crescita stanno velocemente convincendo tutti che Bernardeschi potrebbe essere un profilo ideale nella Juventus che verrà. Il problema è il fatto che il giovane italiano appartiene alla Fiorentina, avversaria storica della Juventus, la quale non ha nessuna intenzione di cedere uno dei propri talenti più cristallini a Torino. L’operazione, dunque, potrebbe scatenare molte polemiche, magari simili a quelle scaturite qualche anno fa con il passaggio di Baggio dal viola al bianconero. I toscani, inoltre, hanno intenzione di blindare il proprio numero 10, e voci da Firenze parlano di un inizio di trattativa sul rinnovo del contratto.

IL SORNIONE BUFFON

Non sarà facile portare Bernardeschi alla Juve, è vero, ma i bianconeri comunque tenteranno l’impresa. E ad aiutare Marotta e Paratici potrebbe pensarci Gigi Buffon, capitano di Juve e Nazionale, il quale l’altra sera, ai microfoni di JTV si è lasciato scappare sul tema Bernardeschi un enigmatico “Magari arriverà il prossimo anno, non si sa…”. Parole misteriose, sornione, quelle del portierone bianconero, il quale stima molto il suo conterraneo Bernardeschi. I due sono compagni di Nazionale, e non è escluso che il parere di Gigi possa essere importante per Bernardeschi, desideroso di diventare grande il prima possibile. E quale occasione c’è meglio della Juve in questo senso?

Simone Calabrese