Dybala, trovato l'accordo per il rinnovo: pronta la firma sul nuovo contratto

Dybala, trovato l’accordo per il rinnovo: pronta la firma sul nuovo contratto


Dybala ha un’idea fissa, giocare per vincere e per far girare bene la Juve, perché con il nuovo modulo è diventato ancora più importante. E magari anche segnare, perché no, per continuare la tradizione positiva in Coppa Italia, per sfatare il tabù Napoli e per festeggiare il rinnovo del contratto in bianconero, che finalmente sta per essere annunciato. Ecco quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport.

ANNUNCIO A BREVE

La lunga attesa per il prolungamento fino al 2021 sta per terminare: la scorsa settimana il procuratore di Dybala, Pier Paolo Triulzi, è arrivato a Torino e in questi giorni ha definito gli ultimi dettagli. Paulo si legherà alla Juventus un anno in più (il contratto precedente scadeva nel 2020), ma soprattutto guadagnerà molto di più, ovvero intorno ai 7 milioni (bonus compresi), quasi quanto Higuain, che arriva a 7,5. L’annuncio è previsto nelle prossime ore, probabilmente non più tardi di giovedì, visto che il procuratore per quella data dovrebbe ripartire. In ogni caso l’accordo è stato raggiunto. Una scelta della società per gratificare un giocatore considerato molto importante e su cui molte big (tra cui Barcellona e Real Madrid) hanno messo gli occhi addosso.

LA COPPA PORTA BENE

Il tecnico Massimiliano Allegri non ha un altro giocatore come lui, capace di allargarsi e di infilarsi negli spazi, di giocare tra linee e di mettere in difficoltà gli avversari. Non c’è un replicante di Dybala, per questo sabato contro l’Empoli abbiamo visto un sistema di gioco diverso rispetto a quello delle ultime partire. Il suo obiettivo stasera è diventare il re di Coppa Italia: ha già segnato agli ottavi (contro l’Atalanta), e anche nei quarti (contro il Milan), ora vuole lasciare il segno anche nella gara d’andata delle semifinali. Al Napoli non ha ancora mai fatto gol, non che per lui sia determinante entrare nel tabellino dei marcatori, però gli piacerebbe inserire la squadra che fu di Maradona tra le sue vittime.