FOTO/ Juventus Primavera, Raiola e Kean a colloquio: le ultime

FOTO/ Juventus Primavera, Raiola e Kean a colloquio: le ultime


Una figura paterna, almeno in ambito sportivo: è diventato questo Mino Raiola nei confronti di Moise Kean, altro pezzo forte della sua pregiata scuderia. Un talento che la Juventus sta maneggiando con cautela, così come lo stesso Grosso, che oggi lo ha tenuto in panchina per circa 60 minuti nel derby con il Torino. Nessuna punizione: una semplice scelta tecnica, la quale fa capire come il ragazzo ne debba fare ancora di strada per arrivare a grandi livelli.

Un percorso che Mino Raiola, così come accaduto la scorsa estate, è intenzionato ad accelerare. Il procuratore è convinto che la migliore soluzione per Kean sia quella di farsi le ossa in un campionato più competitivo, possibilmente straniero di medio livello.

Sempre in prestito, ovviamente: la Juventus valuta, discutendo con Raiola il futuro dell’attaccante classe 2000. Il primo calciatore del nuovo millennio a scendere in campo in Serie A e in Champions League. Non per questo, con un futuro da predestinato già scritto: umiltà e lavoro, prima di tutto. Alla Juve o altrove.

Chi Siamo

Spazio J è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla Juventus Football Club, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per lo Juventus Stadium.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale, non autorizzata o connessa a Juventus Football Club S.p.A. o I marchi JUVENTUS, JUVE e Juventus.com sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A., il cui sito ufficiale è www.juventus.com

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy