La calma dei grandi: questa è una partita come le altre

La calma dei grandi: questa è una partita come le altre


All’andata Massimiliano Allegri, a detta di tutti, aveva caricato Inter-Juve con troppa esagerazione. L’allenatore livornese aveva parlato di “sfida-Scudetto” già in quella quarta giornata, per poi fare dietrofront dopo la sconfitta definendo quel match “Il più brutto degli ultimi trent’anni”.

CAMBIO STRATEGIA

Da buon stratega, dunque, ora Allegri ha deciso di cambiare completamente strategia, e nell’ultima conferenza stampa ha presentato Juventus-Inter di domani come “Una partita importante, ma che vale 3 punti, esattamente come quella contro il Crotone”. Una differenza visibile, soprattutto se paragonata ai momenti della stagione. All’andata, quando la classifica era ancora da delinearsi, Allegri si era presentato fin troppo sicuro di sé. Ora, invece, che si sono capiti i veri valori delle squadre, con la nuova Juventus schiacciasassi e un’Inter che viene da ben sette vittorie consecutive, il tecnico dei bianconeri ha deciso di non cadere nella stessa trappola, decidendo di tenere un profilo basso.

E’ SEMPRE UN DERBY

Ovvio, con questo articolo non vogliamo dire che la Juventus non tiene a questa partita, anzi. I bianconeri sono ancora scottati dalla sconfitta di San Siro, e vogliono sfruttare il fattore Stadium per far prevalere la legge del più forte. Ma più forte, e questo Allegri lo ha capito, non vuol dire anche il più audace e, in questo caso, l’allenatore della Juve ha lasciato spazio al suo collega Pioli, il quale, invece, ha dichiarato che l’Inter vuole andare a Torino per vincere.

Aspettiamoci, dunque, una grande partita tra due grandi squadre, ma non dimentichiamoci (ci ricorda Max) che, alla fine, vale sempre tre punti, come tutte le altre…

Simone Calabrese