Boninsegna: "Icardi meglio di Higuain, Dybala aiutato dal nuovo modulo di Allegri"

Boninsegna: “Icardi meglio di Higuain, Dybala aiutato dal nuovo modulo di Allegri”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

In occasione del derby d’Italia, il doppio ex Roberto Boninsegna ha rilasciato un’intervista al quotidiano Libero, della quale è di seguito riportato un estratto. Bonimba ha trascorso ben 7 anni all’Inter e 3 stagioni alla Juventus, dove è stato benissimo, anche se ha dichiarato di non esserci per sua volontà, in quanto la sua fede è da sempre nerazzurra.

Chi arriva meglio alla sfida?
L’Inter sarà arrabbiata dopo il ko in Coppa Italia con la Lazio. A dire il vero Pioli se l’è un po’ cercata, perché risparmiando titolari come Icardi, Joao Mario e Gagliardini ha fatto capire ai giocatori che la partita importante fosse quella con la Juve. Di contro, i bianconeri arrivano alla sfida dopo tre grandi prestazioni“.

Con questo nuovo modulo – il 4-2-3-1 «a 5 stelle» – Allegri ha trovato la formula perfetta per la Juve?
“Dopo la sconfitta in casa della Fiorentina si è accorto che con il vecchio sistema, la coppia Higuain-Dybala era
isolata. In particolare Dybala tendeva a levarsi dalla contesa: così Allegri è stato costretto a cambiare, soprattutto per valorizzare la Joya“.

Icardi o Higuain?
Io scelgo Icardi in ottica futura, perché con Dybala formerà la coppia d’attacco dell’Argentina, anche se il ct Bauza
preferisce Higuain. Mi rivedo in Icardi, è un uomo d’area. Non è vero che deve partecipare di più alla manovra, anzi sono i suoi compagni che troppo spesso provano la giocata personale, invece dovrebbero servirlo di più“.

Il Derby d’Italia è di nuovo decisivo per le zone d’alta classifica.
Il campionato gioverà di questo ritorno ai vertici dell’Inter. La Juve vincerà lo scudetto, ma se i nerazzurri non avessero perso così tanto terreno all’inizio sarebbero stati i principali rivali“.

Juve-Inter è anche la sfida «politica» tra una storica proprietà come quella degli Agnelli e i nuovi proprietari cinesi di Suning. 
La figura degli Agnelli ha il vantaggio di essere consolidata, mentre i dirigenti di Suning devono ancora farsi conoscere, ma vogliono investire nell’Inter. La strada è lunga per entrambe, perché la Juve deve pareggiare i ricavi dei grandi club spagnoli e inglesi, mentre l’Inter deve colmare il gap nei confronti dei bianconeri“.

Lo Stadium è un fattore decisivo per la Juve. Dunque, il pronostico di Boninsegna?
Alt: l’Inter in questo momento può fare risultato. Dico X2. E siccome so già che mi chiederà il giocatore decisivo,
gioco d’anticipo: sarà Icardi“.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy