Capello: "Non ho mantenuto la parola andando ad allenare la Juve"

Capello: “Non ho mantenuto la parola andando ad allenare la Juve”


Fabio Capello è tornato sul suo passato a tinte bianconere in un’intervista rilasciata alla rivista SETTE. L’allenatore ha vinto i due scudetti, poi revocati, delle stagioni 2004/2005 e 2005/2006 dopo essere stato campione d’Italia anche con la Roma.

E proprio sulla panchina della Roma, Capello si era lasciato andare a una frase che adesso gli viene rinfacciata dai suoi ex tifosi. “Mai alla Juve”, questo aveva detto l’allenatore friulano e sappiamo tutti come è andata a finire. Eccole sue dichiarazioni:

“È vero, non ho mantenuto la parola. Avrei dovuto fare come Luciano Spalletti: noi siamo professionisti. Invece ci sono andato. Avevo capito che in 5 anni avevo dato tutto e non riuscivo più a trasmettere alla squadra ciò che sentivo dentro. Era diventata routine“.