Gran Galà, dominio Juventus. Allegri: “Sesto scudetto da leggenda”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il calcio si veste da sera per il suo Gran Galà. Tutto il meglio d’Italia si ritrova a Milano. Non solo calciomercato, quindi, ma anche momento di premiazioni.

Sono stati premiati Leonardo Morosini, giovane del Genoa, e Nicola Rizzoli, come miglior arbitro. Rizzoli, però, non ha potuto ritirare il premio: si trova a Malaga, per una riunione con gli arbitri.

Successo bianconero

Premiata anche la migliore squadra: neanche a dirlo, la JuventusMassimiliano Allegri, invece, è stato premiato come migliore allentaore.

Allegri ha detto: “I calciatori hanno vinto e il merito è loro. Non ci sono segreti, se non avere buoni calciatori e una buona società. L’allenatore deve fare meno danni possibili (ride, ndr)”.

“Sesto scudetto di fila? Sarebbe leggenda per il club, nessuno c’è mai riuscito. Ma ci sono Roma e Napoli dietro, domenica sfideremo l’Inter. Sarà una partita importante”.

Giuseppe Marotta, poi, ha commentato: “Sono in un club glorioso e vincente, il suo DNA è quello di vincere. Il palmares è ricco di successi, noi cerchiamo di continuare in tal senso”.

I migliori undici

Durante la serata, sono stati premiati anche i migliori undici d’Italia. Anche qui è netto il dominio: otto bianconeri. Spezzano l’equilibrio due napoletani e un romanista.

Buffon; Bonucci, Barzagli, Chiellini, Koulibaly; Pjanić, Nainggolan, Pogba; Hamsik, Dybala, Higuaín.