Gran Galà, dominio Juventus. Allegri: “Sesto scudetto da leggenda”

Il calcio si veste da sera per il suo Gran Galà. Tutto il meglio d’Italia si ritrova a Milano. Non solo calciomercato, quindi, ma anche momento di premiazioni.

Sono stati premiati Leonardo Morosini, giovane del Genoa, e Nicola Rizzoli, come miglior arbitro. Rizzoli, però, non ha potuto ritirare il premio: si trova a Malaga, per una riunione con gli arbitri.

Successo bianconero

Premiata anche la migliore squadra: neanche a dirlo, la JuventusMassimiliano Allegri, invece, è stato premiato come migliore allentaore.

Allegri ha detto: “I calciatori hanno vinto e il merito è loro. Non ci sono segreti, se non avere buoni calciatori e una buona società. L’allenatore deve fare meno danni possibili (ride, ndr)”.

“Sesto scudetto di fila? Sarebbe leggenda per il club, nessuno c’è mai riuscito. Ma ci sono Roma e Napoli dietro, domenica sfideremo l’Inter. Sarà una partita importante”.

Giuseppe Marotta, poi, ha commentato: “Sono in un club glorioso e vincente, il suo DNA è quello di vincere. Il palmares è ricco di successi, noi cerchiamo di continuare in tal senso”.

I migliori undici

Durante la serata, sono stati premiati anche i migliori undici d’Italia. Anche qui è netto il dominio: otto bianconeri. Spezzano l’equilibrio due napoletani e un romanista.

Buffon; Bonucci, Barzagli, Chiellini, Koulibaly; Pjanić, Nainggolan, Pogba; Hamsik, Dybala, Higuaín.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy