Tecnica sì, ma non basta: per vincere bisogna "avere le palle". Come a Firenze...