Dalla Spagna era arrivata, dalla Spagna torna: il difensore del Real verso la Cina

Dalla Spagna era arrivata, dalla Spagna torna: il difensore del Real verso la Cina

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Le fantasie di calciomercato sono bellissime. Ogni giorno una nuova indiscrezione rimbalza da qualche parte del mondo e arriva sui nostri media. E’ così che Messi è a un passo dall’Inter, e che Aubameyang sarebbe affascinato del Milan. Non vogliamo prendere in giro certe indiscrezioni, ci mancherebbe. Anche perché, a volte, anche alla Juventus sono accostati nomi impossibili. E questo è il caso di un difensore del Real Madrid, ormai in scadenza di contratto.

DALLA SPAGNA CON FURORE – La notizia è arrivata qualche giorno fa dalla Spagna, ma il nome del possibile acquisto ha spaventato più che ingolosito i tifosi bianconeri. Secondo i colleghi iberici, infatti, Marotta e Paratici avrebbero contattato Pepe per la prossima stagione. Il giocatore portoghese è sulla soglia dei 34 anni e, nonostante sia stato per molti anni titolari con i Blancos, non ha mai convinto. Più errori che lodi, anche se la sua bacheca parla chiaro: Pepe ha vinto tutto. Tranquilli, Pepe alla Juve è una bufala, anche perché nelle ultime ore sono arrivate importanti novità sul suo futuro.

ANCHE LUI IN ORIENTE – Sempre dalla Spagna, infatti, arriva la notizia che Pepe avrebbe deciso di dire addio a Madrid e all’Europa per migrare in Cina, in particolare all’Hebei Fortune, club allenato dal suo ex tecnico, Manuel Pellegrini. L’ingaggio che andrebbe a percepire, è ovvio, fa girare la testa: 15 milioni di euro a stagione. Cifre spropositate per un giocatore normale, che ha avuto la fortuna di farsi trovare al posto giusto al momento giusto.

Simone Calabrese

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy