Mattiello, no tutte le offerte: resta alla Juve

Arriva una notizia importante di mercato per la Juve che riguarda uno tra i promettenti giovani della sua rosa: il terzino classe ’95, Federico Mattiello. 

Il noto giornalista ed esperto di calciomercato di Sky Sport, Gianluca Di Marzio, ha rivelato che il terzino bianconero ha deciso di restare alla Juve, scrivendo: “Niente Pescara per Federico Mattiello. Il giocatore classe ’95 ha deciso di rimanere alla Juventus per tornare al cento per cento e giocarsi le sue chances in maglia bianconera. Strada sbarrata dunque per i biancoazzurri che incassano solo il ringraziamento del giocatore, lusingato dall’interesse mostrato nei suoi confronti”. 

MattielloIl giovane Mattiello negli ultimi due anni è stato fermo ai boxe a causa degli infortuni subiti nel 2015. Infatti, a febbraio di quell’anno, passato in prestito al Chievo, riuscì a conquistarsi in poco tempo un posto da titolare dimostrando fin da subito le sue qualità. Tuttavia, nella sfida di marzo contro la Roma subì un  duro contrasto con Radja Nainggolan, riportando una frattura esposta di tibia e perone, che ha costretto Mattiello a stare lontano dai campi di gioco per un periodo di circa sette mesi e a terminare, così, in anticipo, la sua prima stagione da professionista in serie A. Tuttavia, a ottobre dello stesso anno, è tornato in campo e dopo pochi giorni, a causa di uno scontro in allenamento, ha subito una nuova frattura composta alla stessa gamba operata per il precedente infortunio.

In questa sessione di mercato, per il 21enne terzino bianconero, si sono fatte avanti sia Pescara che Verona per avere in prestito Mattiello fino a fine stagione, che tra l’altro ha un contratto con la società fino al 2019. Ma adesso che ha declinato ogni tipo di offerta, confermando la sua permanenza a Torino, la Juve provvederà da sola alla crescita del giocatore, la cui utilità effettiva sarà sicuramente legata all’eventuale partenza di Evra.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

I commenti sono chiusi.

Preferenze privacy