Evra potrebbe lasciare già a gennaio, Juve alla ricerca di un terzino

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Colpo di scena anche in uscita in casa Juventus.  Quella che sembrava essere solo una voce di mercato si è trasformata in qualcosa di più concreto nelle ultime ore: Patrice Evra potrebbe lasciare la Juventus. E non a giugno, alla scadenza naturale del suo contratto, ma il francese potrebbe abbandonare Torino già a gennaio.

LE OFFERTE NON MANCANO. Evra è stato chiaro, vorrebbe giocare di più, visto che il suo minutaggio soprattutto in questa stagione è stato fortemente limitato dall’esplosione definitiva del terzino brasiliano ex Porto, Alex Sandro. Di fronte alla richiesta dell’esperto terzino francese, infatti, la Juventus potrebbe decidere di far partire Evra già a gennaio. Le offerte per lui non mancano: il Manchester United di Mourinho vorrebbe un suo ritorno all’Old Trafford, ma anche il Valencia, ieri a colloquio con la Juventus per l’affare Zaza, si è fatta avanti per il calciatore classe ’81. L’ipotesi Manchester è sicuramente più suggestiva, per Evra sarebbe un ritorno a casa, ma il francese non ha intenzione di scartare la pista che porta al Valencia e alla sua prima esperienza in Liga.

ALTERNATIVE SINISTRE. Per sostituire la probabile partenza di Patrice Evra sono iniziati i primi movimenti sul mercato da parte della Juventus. Asamoah non dà le giuste garanzie, da troppo tempo non gioca con continuità e gli infortuni gli hanno impedito fino ad ora di garantire l’affidabilità che la Juventus cerca. Ecco perchè, dopo le tante voce che lo hanno riguardato, potrebbe finalmente sbarcare in Serie A il terzino sinistro dello Schalke 04 Sead Kolasinac, classe ’93, in scadenza di contratto a giugno, la Juventus potrebbe avvicinare in suo passaggio in bianconero già in questa sessione di mercato. Per giugno invece, resta calda la pista che porta a Mattia De Sciglio. Il profilo del terzino rossonero sembra essere quello giusto: giovane, italiano, duttile (può giocare su entrambe le fasce), piace molto ad Allegri e alla dirigenza bianconera che, probabilmente a giugno, tenterà l’affondo per portarlo a Torino.

Aristide Rendina