Zaza sta diventando un rebus: possibile soluzione in Italia. E Prandelli intanto svela un retroscena

Zaza sta diventando un rebus: possibile soluzione in Italia. E Prandelli intanto svela un retroscena


Da zero a mito, e poi il lento declino. Questa è la situazione che sta vivendo Simone Zaza, ex promessa diventata grande alla Juve, per poi sgonfiarsi tra Europeo e esperienza al West Ham United. Ora l’attaccante lucano dovrà tornare a Torino, ma né la società né lui hanno intenzione di continuare insieme la loro esperienza calcistica. Ecco perché si sta cercando una soluzione che piaccia ed entrambi.

VIVA L’ITALIA – Ora come ora Zaza sarebbe intenzionato a rimanere in Italia. La lingua inglese è stato uno dei problemi che hanno portato alla non integrazione dell’ex bianconero all’interno del mondo West Ham. Ecco perché Zaza non ha molta intenzione di provare una nuova esperienza all’estero. Tornando al nostro Paese, le opzioni per l’attaccante lucano non mancano: i due club più interessati sono Milan e Fiorentina, ma entrambi devono prima cedere per poi acquistare. Se dovessero, infatti, partire Bacca per i rossoneri o Kalinic per i viola, allora la trattativa potrebbe entrare veramente nel vivo ma, al momento, è solo un puorparler.

ERA GIA’ DI PRANDELLI – A svelare, però, un retroscena inaspettato ci ha pensato Cesare Prandelli, neo dimissionario dal Valencia, il quale aveva scelto proprio Zaza come suo nuovo attaccante. Proprio la frenata del Valencia su Zaza ha provocato le dimissioni dell’ex CT della Nazionale. Ecco le su parole: “Sono andato subito su Zaza, ideale per il mio progetto. Chiudiamo con la Juve. Parlo con il papà, Antonio, e gli chiedo il permesso di contattare Simone. Lui ha carattere, personalità, è d’accordo e lo aspetto il 28 per il primo allenamento. Non posso perdere tempo. E invece la società blocca tutto e il 29 dicembre la vicepresidente, in videoconferenza, dice: “Avete 24 ore per scegliere un centrocampista o un attaccante”. Ma come, dico io, la punta centrale è già fatta! Nessuna risposta. Allora mi prendo 24 ore di riflessione e poi mi dimetto: non abbiamo preso un giocatore… già preso. Missione finita”.

Il futuro di Zaza è ancora nebuloso, ma una cosa è certa: le strade dell’attaccante e della Vecchia Signora non si incontreranno più…

Simone Calabrese

Chi Siamo

Spazio J è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla Juventus Football Club, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per lo Juventus Stadium.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale, non autorizzata o connessa a Juventus Football Club S.p.A. o I marchi JUVENTUS, JUVE e Juventus.com sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A., il cui sito ufficiale è www.juventus.com

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl