Dopo l'accordo parla Witsel: "Era un'offerta irrinunciabile, sarò tifoso della Juve"

Dopo l’accordo parla Witsel: “Era un’offerta irrinunciabile, sarò tifoso della Juve”


A poche ore dall’accordo con lo Tianjin Quanjian di Fabio Cannavaro, ha voluto parlare Axel Witsel. Il giocatore avrebbe dovuto trasferirsi a Torino, ma l’offerta giunta dalla Cina gli ha fatto rimangiare la parola presa con la dirigenza bianconera.

LE SCUSE

Il centrocampista belga si è scusato con la Juventus per la situazione creatasi: “E’ stata una scelta molto difficile perché da una parte c’era una grandissima squadra e un top club come la Juventus, ma dall’altra c’era un’offerta irrinunciabile per il futuro della mia famiglia. I dirigenti bianconeri si sono sempre comportati da signori con me e non posso che essere grato a loro. Sarò tifoso della Juventus e mi auguro che la Juve possa trionfare in Champions. E poi chissà, magari in futuro succederà che finalmente le nostre strade si incontreranno”. I 50 milioni netti in 3 anni, proposti dai cinesi, hanno troppo ingolosito Axel. Abituato a questo tipo di scelte.

eva

CINA

La Cina acquista quindi un altro talento dopo gli ultimi arrivati Tevez e Oscar. E siamo solo al 2 di gennaio. Non ci saranno solo altre 4 settimane di possibili trattative. Chi vorrà trasferirsi in Cina avrà tempo fino al 28 febbraio. Quasi un mese oltre la fine del mercato invernale in Europa.

ULTIME NOTIZIE