Prandelli lascia il Valencia: adesso Zaza potrebbe restare in Premier

Prandelli lascia il Valencia: adesso Zaza potrebbe restare in Premier

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin
Prandelli

Una notizia clamorosa arriva dalla Spagna: Cesare Prandelli, stando a quanto scritto da Marca, avrebbe rassegnato le dimissioni irrevocabili da allenatore del Valencia e proprio in queste ore starebbe discutendo la rescissione del suo contratto con la società.

Il tecnico italiano è arrivato in terra iberica a fine settembre, guidando il Valencia per otto partite e riuscendo a vincere solamente la gara d’esordio contro lo Sporting Gijon, dopodiché ha ottenuto una serie di pareggi e sconfitte, rispettivamente tre e quattro. La squadra attualmente occupa il terzultimo posto in classifica con soli 12 punti dopo quindici partite giocate Ha vissuto, quindi, mesi non belli esplicitando il suo malessere poco tempo fa in una conferenza stampa, accusando addirittura alcuni suoi giocatori di remare contro il loro allenatore.

E ADESSO DOVE VA ZAZA?

prandelliProprio il Valencia, su spinta di Prandelli stesso, stava cercando di trovare l’accordo con la Juve per il trasferimento in Spagna di Simone Zaza, che al West Ham non ha trascorso mesi positivi. Addirittura, l’ex Juve in undici presenze ha segnato zero goal.

Il club bianconero aveva chiesto agli iberici un prestito con un obbligo di riscatto fissato a 20 milioni di euro, che sarebbe scattato subito dopo la prima presenza. I dirigenti del Valencia però non hanno ritenuto congrua la richiesta ed erano in procinto di preparare una nuova offerta.

Ma ora che il loro tecnico si è dimesso, sarà importante capire se l’attaccante lucano di proprietà bianconera resta ancora un reale obiettivo di mercato in questa finestra invernale. In attesa di eventuali aggiornamenti.

 

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy