Benatia: "Basta una sconfitta per essere considerati i più scarsi. A gennaio non mi muovo"

Benatia: “Basta una sconfitta per essere considerati i più scarsi. A gennaio non mi muovo”


Mehdi Benatia, dai Globe Soccer Awards di Dubai, ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Il difensore bianconero ha parlato del momento della Juventus. E ha commentato lo sfogo di Massimiliano Allegri, dopo la Supercoppa italiana.

“Dopo la partita sono tornato a Dubai. Non sapevo neanche delle frasi del mister (“Li prenderei a calci…”, ndr). Avrà avuto un momento di nervosismo, forse era arrabbiato per come era andata la partita. Siamo adulti, sappiamo cosa abbiamo sbagliato. Non c’è nessun problema con l’allenatore”.

“HO CAPITO TUTTO”

“Sono appena arrivato alla Juve” – ha continuato il centrale marocchino – “ma ho già capito tutto. Quando si vince, va tutto bene, quando si perde siamo i più scarsi e bisogna cambiare tutta la squadra. Basta una sconfitta. Non mi interessano le critiche, abbiamo perso ai rigori contro il Milan, una buona squadra che sta facendo bene in campionato, non c’è nessuna vergogna”.

“A GENNAIO NON MI MUOVO”

“Resterò sicuramente in bianconero a gennaio. Mi farò trovare pronto da mister Allegri quando avrà bisogno di me. Ho cercato di dare il massimo tutte le volte che sono stato chiamato in causa, a Genova abbiamo sbagliato tutti. Il primo obiettivo, però” – ha concluso Benatia – “è quello di disputare un’ottima Coppa d’Africa col Marocco”.