Supercoppa Italiana: la trasferta in Qatar copre d'oro Juventus e Milan

Supercoppa Italiana: la trasferta in Qatar copre d’oro Juventus e Milan


Il 2016 si avvia alla sua conclusione mettendo con il calcio italiano che mette in palio il suo primo titolo stagionale. Il 23 dicembre infatti, i campioni d’Italia della Juventus ed i finalisti della Coppa Italia del Milan, si sfideranno a Doha nel match secco che mette che assegnerà la Supercoppa Italiana.

INCASSI DA RECORD

Per la nona volta nella sua storia, il trofeo verrà sollevato al cielo fuori dai confini italiani e, ironia della sorte, la prima volta che bianconeri e rossoneri si contesero la Supercoppa, la partita venne disputata all’estero: era il 2003 e si giocò a New York. Tradizionalmente, negli anni scorsi, la gara che assegnava la Supercoppa Italiana veniva giocata in casa della squadra detentrice dello Scudetto, tale consuetudine però ha lasciato il passo alla decisione di sfruttare l’importanza dell’evento al fine di garantire ai club impegnati incassi di tutto rispetto. Come riportato da Tuttosport, il fatto che il prossimo match di Supercoppa si giochi a Doha, permetterà a Juventus e Milan di spartirsi equamente poco più di cinque milioni di euro. Si tratta di un guadagno netto visto che tutte le spese sono a carico dell’organizzazione qatariota.

“SOLO” 500 ITALIANI IN QATAR…

supercoppa23

La Federcalcio del Qatar ha garantito 3 milioni di euro, il 10% dei quali andranno alla Lega, mentre i due club si spartiranno il restante 90%, aggiungendo a tale cifra anche i diritti televisivi che dovrebbero aggirarsi sui 2/3 milioni. Giocare in Qatar, permetterà inoltre a Juventus e Milan di pubblicizzare il loro marchio in un Paese nel quale il calcio sta crescendo in maniera esponenziale. Si giocherà in un impianto, il Jassim Bin Hamad, da 15mila posti e i prezzi dei biglietti (tutti venduti) sono andati dai 90 ai 39 euro. Circa 500 saranno i tifosi giunti dall’Italia, l’unico neo potrebbe essere legato al fatto che generalmente gli spettatori locali sono tutt’altro che caldi e quindi si potrebbe assistere ad una partitissima in un clima non proprio da finale.