Allegri: "Molto bene nel secondo tempo. Sorteggio? Prima o poi bisogna incontrarle tutte"

Allegri: “Molto bene nel secondo tempo. Sorteggio? Prima o poi bisogna incontrarle tutte”


Primo obiettivo centrato. E’ un Max Allegri molto soddisfatto, quello che commenta la vittoria della Juventus contro la Dinamo Zagabria a Mediaset Premium. La Juventus batte i croati e si qualifica al primo posto nel girone. Ora bisognerà attendere il sorteggio di lunedì, che potrebbe essere anche molto ostico. Questo non sembra interessare, però, all’allenatore bianconero, concentrato ora sui prossimi obiettivi. Queste le sue parole dopo il match.

CAMBIO DI MODULO

“Il cambio di modulo” – ha iniziato Allegri – “l’ho fatto per mettere un uomo in più in mezzo al campo. All’inizio giocavamo troppo sul perimetro, troppo lenti, anche se abbiamo avuto qualche occasione. Nel secondo tempo abbiamo giocato decisamente meglio, loro poi si sono aperti dopo il primo gol ed è stato più facile.”

SORTEGGIO

“Il primo posto conviene? Conviene se la pallina è giusta, altrimenti conviene lo stesso perché bisogna sempre incontrarle le squadre.”

TRIDENTE

“Il tridente? Può essere un futuro interessante anche a partita in corso, dipende come vanno le partite. Pjanic ha giocato tanto, anche in Nazionale, domenica ha fatto un’ottima partita, oggi c’erano meno spazi ma ha fatto comunque delle buone giocate.

Stasera eravamo partiti con un sistema diverso perché Cuadrado massimiliano-allegri-lione-juventus-champions-league-spaziojfaceva più fatica a fare il terzino. Durante il match, ho cambiato perché giocavamo nella loro metà campo, quindi in fase offensiva non cambiava nulla. Non vale tanto il sistema di gioco, ma l’interpretazione che ne diamo. Bisogna muoversi sempre di più.

PROSSIMI OBIETTIVI

7 partite a Cardiff? Sarebbe meglio pensare al Torino, abbiamo due partite di campionato importanti, poi la Supercoppa. Poi magari pensiamo alle prossime 7 di campionato. Chissà, magari 7 è un numero fortunato.

RINFORZO

“Rinforzo a centrocampo? Non ci manca assolutamente niente, abbiamo grandi e ottimi giocatori che vanno sfruttati per le qualità e caratteristiche che hanno loro. Siamo primi in campionato e in Champions, non potevamo fare di meglio. Naturalmente bisogna migliorare sul piano del gioco, questo è ovvio. Dobbiamo continuare  a lavorare” – ha concluso Allegri

ULTIME NOTIZIE