Parla il doppio ex, Alessio Tacchinardi: "Il bilancio fin qui è positivo".

Tacchinardi: “Non si può sostituire Pogba con Pjanic. Kessie deve ancora farsi le ossa”


A poche ore da Juventus-Atalanta parla il grande doppio ex, Alessio Tacchinardi. L’ex centrocampista venne acquistato dalla Juventus per quattro miliardi di lire nel 1994. Giocherà con i bianconeri fino al 2005, raccogliendo 261 presenze e 9 gol.

In un’intervista rilasciata a Il giorno parla così dei bianconeri:

“Sono primi in campionato e nel girone di Champions, secondo me il bilancio è positivo. Il guaio è che sono state create aspettative eccessive con il mercato estivo, questa squadra non può vincere tutte le gare 5-0″.

Sul centrocampo bianconero

“Non si può pensare di sostituire un giocatore come Pogba con uno
con le caratteristiche di Pjanic, mi sembra chiaro. La mediana attuale secondo me è inferiore a quella della squadra arrivata in finale di Champions nel 2015″.

“Non sono comunque da sottovalutare le partenze di Zaza e Morata: con l’assenza di Dybala anche l’attacco si dimostra troppo corto. Questa Juventus deve ancora dimostrare la propria forza, Allegri le sta provando tutte ma far quadrare il cerchio non è facile”.

Sui possibili innestitacchinardi

Tolisso e Matuidi andrebbero bene, ma non potrebbero essere utilizzati in Champions. Kessié è molto bravo, le sue caratteristiche servirebbero ai bianconeri. Però deve ancora farsi le ossa, c’è necessità di un giocatore che abbia anche grande esperienza internazionale”.