Dalla Russia: "Juve-Witsel in due settimane. E Marotta tiene aperte altre piste calde"

Dalla Russia: “Juve-Witsel in due settimane. E Marotta tiene aperte altre piste calde”


Axel Witsel e la Juventus si sono sfiorati, quasi toccati. L’ultimo giorno del mercato estivo ha visto il centrocampista belga già a Torino, ma poi Juventus e Zenit non trovarono l’accordo e tutto saltò. O meglio, tutto è stato rimandato. A gennaio, oppure in estate

tomas-rincon

DIFFICILE, NON IMPOSSIBILE – Pista Witsel-Juventus che potrebbe, dunque, tornare calda già tra un mese, quando le porte del calciomercato di “riparazione” verranno aperte. Dalla Russia, d’altronde, ne sono sicuri: la Juventus farà un tentativo per convincere lo Zenit ad accettare un piccolo indennizzo e per anticipare il trasferimento del belga. Si parla di un’offerta non superiore ai 6 milioni, cifra comunque migliore rispetto che perdere il giocatore a zero. Secondo i quotidiani russi, inoltre, le prossime due settimane saranno quelle decisive: con lo Zenit che finirà la prima parte della stagione, Marotta cercherà l’affondo decisivo.

SE NON WITSEL, ALLORA… – Trattativa Witsel-Juventus, comunque, non facile. E allora, Marotta e Paratici si guardano anche intorno: sul taccuino dei due, infatti, appaiono i nomi di Rincon del Genoa, oltre che a quelli di N’Zonzi, Tolisso e Dahoud. Operazioni (tolto Rincon) sicuramente più costose rispetto a Witsel, ma che potrebbero dare ad Allegri qualità e quantità.

La sensazione finale, comunque, è che qualcuno a centrocampo arriverà già a gennaio: ora bisogna capire se l’operazione Witsel andrà a buon fine subito o a giugno e, eventualmente, chi sarà il nuovo rinforzo bianconero…

Simone Calabrese

ULTIME NOTIZIE