Ocampos: "La Juve gioca bene e le vince tutte o quasi"

Ocampos: “La Juve gioca bene e le vince tutte o quasi”


In vista della prossima sfida di campionato, che vede la capolista della Seria A affrontare in trasferta il Genoa guidato da Ivan Juric, a parlare sul sito ufficiale del Grifone è l’esterno rossoblu, Lucas Ocampos.

Dopo la sconfitta a Roma contro la Lazio, l’umore nello spogliatoio del Genoa non è sicuramente dei migliori. A tal proposito, però, Ocampos dice che “non c’è niente da celebrare” e aggiunge : “Siamo dispiaciuti, eccome, per come sono andate le cose”. 

Quando gli vengono fatte domande sulla prossima sfida contro la Juventus al Ferraris, il calciatore argentino fa trapelare una speranza nel riuscire a vincere contro i bianconeri, che in questo campionato hanno subito finora due sconfitte a Milano, sia contro l’Inter che contro il Milan.

No hay dos sin tres. Si dice pure da noi”, afferma Ocampos. Ossia: non c’è due senza tre, vale anche per la Juventus, che sicuramente vorrà sfruttare l’opportunità per allungare il distacco sulle inseguitrici Roma e Milan che al momento è di 7 punti.

OcamposInoltre, il centrocampista rossoblu parla anche della sua precedente partita contro la Vecchia Signora, quando militava ancora nel Marsiglia e nomina anche il suo ex compagno di squadra, Mario Lemina, ormai da un anno e mezzo alla corte di Max Allegri.

“Ho giocato una volta contro la Juventus in amichevole, vinta dall’Olympique Marsiglia due estati fa” – e aggiunge – “Con Lemina ero compagno di squadra in Francia, è un ottimo giocatore”.

Infine una domanda anche sul gioco espresso finora dalla Juve, che per molti attualmente non è sicuramente al massimo delle potenzialità. Tuttavia, Ocampos non sembra essere d’accordo con la critica e dichiara: “Non sono d’accordo con chi sostiene che è una squadra che vince senza giocare bene. Per me gioca benissimo e le vince tutte. O quasi”. 

Sperando, ovviamente, che quel “quasi” non si manifesti proprio a Marassi, dove una vittoria significherebbe alzare ancora una volta il morale di una squadra unica in Europa ad essere prima nella propria serie e nel proprio girone di Champions. L’unica difficoltà potrebbe essere l’assenza di quei giocatori fermi ai boxe, sui quali si saprà qualcosa soltanto nei prossimi giorni.

ULTIME NOTIZIE