China Cup 2017, cos'è e chi parteciperà: sarà una nuova competizione Fifa

China Cup, la Fifa dice sì: ora la Serie A è preoccupata


China Cup 2017 è l’ultimo problema per le squadre europee. Un’altra torneo per squadre nazionali, proprio nello stesso periodo della Coppa d’Africa. Sarà organizzato da Wanda Group, una società che ha diversi interessi nel calcio. E sembra che sia solo l’inizio di una piccola rivoluzione.

Cos’è la China Cup 2017?

La nazionale cinese, adesso allenata da Lippi

La nazionale cinese, adesso allenata da Lippi

La prima edizione della China Cup si giocherà dal 9 al 16 gennaio 2017, a Nanning. È la capitale della regione autonoma del Guangxi, nel sud della Cina, e Wanda ha già investito nella città.

La Cina, come nazione ospitante, avrà sempre un posto garantito. Marcello Lippi, da poco ct della Cina, sarà subito in panchina per un impegno ufficiale. (Il torneo è riconosciuto dalla Fifa, che ha dato la sua approvazione).

Per questa prima edizione, inoltre, ci saranno altre tre nazionali: il Cile, la Croazia e l’Islanda. Wanda Group ha comunicato che in futuro, però, la competizione sarà allargata a otto squadre.

Perché la China Cup?

Wanda ha detto di aver lavorato due anni all’organizzazione della China Cup 2017. Ha presentato questo progetto appena sei mesi fa, il tredici luglio, in attesa dell’autorizzazione della Fifa e dell’Afc – la federazione calcistica asiatica. Ora che il sì c’è, è tutto realtà.

La China Cup dovrà abituare il pubblico cinese al grande calcio. È uno dei punti del programma del presidente Xi Jinping, al governo dal 2013 e grande appassionato.

Il progetto, infatti, si inserisce nella serie di iniziative del governo per stimolare la crescita del calcio in Cina. Si è partiti dagli investimenti nel campionato locale per arrivare all’acquisizione di società europee, come Inter e Milan. L’obiettivo è partecipare alla prossima Coppa del Mondo, per poi organizzarne una.

Chi è Wanda Group?

Wang Jianlin, presidente di Wanda Group, ha detto di aver sempre amato il calcio. E spera che la Cina possa partecipare alla Coppa del Mondo del 2018. L’auspicio è che la China Cup sia un modo per aiutare la nazionale a raggiungere quest’obiettivo.

Il presidente di Wanda con Infantino

Il presidente di Wanda con Infantino

Jianlin, ovviamente, ha anche altri interessi nel mercato calcistico. Wanda Group, infatti, detiene il 70% di Infront, società che gestisce i diritti tv anche della Serie A, e il 20% dell’Atlético Madrid. Inoltre, secondo indiscrezioni giornalistiche, starebbe pensando a organizzare una Superlega europea: un torneo con le migliori squadre del continente.

Serie A in ansia

La China Cup 2017 sarà un problema per le squadre italiane. Nello stesso periodo, infatti, si giocherà la Coppa d’Africa. E diverse squadre avranno calciatori, anche importanti, impegnati in entrambe le competizioni.

Il Cagliari perderà il cileno Mauricio Isla. Gary Medel, suo compagno di nazionale, potrebbe restare all’Inter: si è infortunato al menisco e potrebbe tornare proprio a gennaio.

La Croazia, invece, rischia di creare più problemi. L’Inter, anche se dovesse restare Medel, potrebbe perdere Marcelo Brozović e Ivan Perisić, oltre all’ivoriano Assane Gnoukouri.

La Fiorentina, poi, rischia di restare senza prima punta: la Croazia convocherà Nikola Kalinić, e Milan Badelj, mentre Khouma el Babacar sarà col Senegal. I viola, inoltre, dovranno giocare anche contro la Juventus.

Il Napoli spera…

Ma la squadra più interessata da questa rivoluzione sembra il Napoli. Kalidou Koulibaly, Faouzi Ghoulam e Omar El Kaddouri parteciperanno alla Coppa d’Africa. Ivan Strinić e Marko Rog, invece, dovrebbero essere convocati dalla Croazia.

Tuttosport e Corriere dello Sport scrivono che fonti della società hanno rivelato che si auspica “buon senso” nelle decisioni del ct croato. Insomma: il Napoli spera che i suoi calciatori non vengano chiamati per la China Cup.

La situazione della Juventus

La Juventus, così come il Napoli, dovrà vedersela con diverse assenze. Medhi Benatia, Kwadwo Asamoah e Mario Lemina saranno in Coppa d’Africa, mentre Mario Mandžukić e Marko Pjaca potrebbero andare alla China Cup.

Leggi anche: La situazione della Juventus per la Coppa d’Africa

La reazione dei bianconeri, molto probabilmente, sarà simile a quella del Napoli. Wanda, però, vorrebbe i migliori: questione di marketing e, da non sottovalutare, di prestigio.

lippicina

Si spera che i ct valutino bene la situazione. Le società, infatti, non potranno opporsi alle loro decisioni. A differenza delle Olimpiadi, per esempio, la China Cup sarà una competizione organizzata dalla Fifa. La Juventus non potrebbe negare i suoi calciatori, come fatto per Dybala con l’Argentina a Rio. Tutto è nella mani di Lippi e colleghi.

ULTIME NOTIZIE