Juventus, vincere non è importante. È l'unica cosa che conta

Alla Juventus vincere non è importante…


È il giorno 8 novembre 2016, sono trascorse dodici giornate di campionato, quattro di Champions League e la Juventus guida la serie A con 4 punti sulla Roma ed è seconda nel suo girone in Europa, in piena lotta per la qualificazione agli ottavi e per il primo posto nel girone.

Ad oggi, in 16 partite ufficiali la squadra di Max Allegri ha totalizzato 12 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. Ma per molti (juventini compresi) tutto questo non basta.

JUVENTUS, NON BASTA? O FORSE SÌ…

massimiliano-allegri-juventus-lione-spaziojNon basta perché la Juve è la Juve, non basta perché la Juve dopo la campagna acquisti di questa estate, nell’immaginario collettivo avrebbe dovuto triturare gli avversari, non basta perché la Juve gioca male.

Molti dimenticano però la storia.

La storia recente narra che lo scorso anno di questi tempi la Juve navigava nelle parti basse della serie A esprimendo un calcio non molto diverso da quello di quest’anno. Volendo fare passi indietro si può anche dire che la Juventus di mister Capello esprimeva un calcio non tanto distante da quello della Juve di quest’anno, oppure che la Juve di Trapattoni ha inventato il catenaccio, ma ha vinto tutto ciò che c’è da vincere nel giuoco del calcio.

CENTROCAMPO PIÙ DEBOLE, MA IL RESTO…

E allora? Allora la verità sta sempre nel mezzo. La verità va ricercata valutando la realtà delle cose, che deve in ogni modo considerare i numerosi infortuni che stanno, di settimana in settimana, penalizzando la rosa bianconera. La realtà è che la Juve di quest’anno per stravolgimenti di mercato si ritrova con un centrocampo sensibilmente indebolito rispetto a quello degli anni passati. Le cessioni di Pogba, Vidal, Pirlo influiscono molto nel reparto più importante del campo. Ad onor del vero bisogna pur dire che la difesa di quest’anno è la più forte e completa degli ultimi 5 anni e che un attaccante come Higuain la Juve non l’aveva dai tempi di Trezeguet.

PENSARE POSITIVO

higuain-pjanic-juventus-2016Allegri sin dall’inizio della stagione ha indicato che l’obiettivo della squadra è essere in corsa per tutti gli obiettivi a marzo. Secondo i dati statistici e secondo la programmazione fisica ed atletica, in quel periodo la sua squadra dovrebbe raggiungere l’apice della condizione e il tutto dovrebbe coincidere col momento clou della stagione, quando si dovrebbero stabilire i destini sia in Italia che in Europa.

E quindi? Quindi ora bisogna fare di necessità virtù. Bisogna attendere il rientro degli infortunati che di giorno in giorno vanno a rinfoltire la lista dell’infermeria, bisogna cercare di inserire al meglio i nuovi acquisti nei dettami tecnici e tattici del mister, senza ricercare in modo assillante il calcio champagne e senza chiedere a questa squadra la goleada in ogni partita.

Ci vuole calma, come continua a ripetere con insistenza mister Allegri, e soprattutto bisogna, anche in momenti di piena emergenza, vincere.

Perché forse qualcuno continua a dimenticarlo che alla Juve vincere non è importante. È l’unica cosa che conta.

Francesco Pellino

Chi Siamo

Spazio J è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla Juventus Football Club, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per lo Juventus Stadium.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale, non autorizzata o connessa a Juventus Football Club S.p.A. o I marchi JUVENTUS, JUVE e Juventus.com sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A., il cui sito ufficiale è www.juventus.com

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl