Allegri: "Importante era vincere, ma nel primo tempo abbiamo giocato male. Vincere in Champions non è mai semplice"

Allegri: “Importante era vincere, ma nel primo tempo abbiamo giocato male. Vincere in Champions non è mai semplice”


Risultato centrato e tre punti guadagnati, fondamentali per ipotecare la qualificazione. Dopo 3 partite, la Juventus di Max Allegri è prima nel girone di Champions con 7 punti. Il tecnico della Juventus ha fatto il punto della situazione, analizzando il match ai microfoni di Premium Sport.

“IMPORTANTE VINCERE”

L’importante era vincere, anche perché ancora non abbiamo subito nessun gol, anche soprattutto a Buffon Ora abbiamo 7 punti. Abbiamo giocato male nel primo tempo, poi abbiamo dato più ampiezza anche perché l’arbitro ci ha tolto un uomo e l’abbiamo dovuto fare per forza. C’è, comunque,  da fare i complimenti, perché vincere in Champions non è mai semplice.”

LE SCELTE

“Benatia non giocava da 40 giorni, non doveva giocare sabato, non volevo rischiarlo, mentre Evra si trova a suo agio da difensore centrale piuttosto che da quinto. Lemina stava giocando anche bene, poi purtroppo è stato espulso.

Cuadrado? Le partite si vincono anche dal 70′, quindi magari se lo facevo giocare dall’inizio non avevo un cambio al 70′. 

LA PARTITA

“Velocità dei centrocampisti del Lione? Sì, nel primo tempo abbiamo sofferto, anche per l’inserimento delle loro mezzali, noi giocavamo troppo palla addosso, abbiamo perso palla con dei passaggi semplici, poi nel secondo tempo è andata meglio.

Rigore di Bonucci? In quel momento ha fatto fallo da rigore, per fortuna Buffon ci ha salvato. Indipendentemente da quello, c’è allegribisogno di migliorare, giocare con calma, trovare il momento giusto visto che loro si chiudono, difendere bene quando offendiamo. Oggi non l’abbiamo fatto, così come contro l’Udinese.

Squadra ancora non in forma? Sì, diciamo che è stato bravo l’arbitro, che ha capito che eravamo in difficoltà nel trovare spazi e ci ha tolto un uomo (ride, ndr). Bisogna giocar meglio, su questo sono pienamente d’accordo. Tra l’altro, nella prossima partita, contro il Milan, se non corriamo quanto loro andiamo in difficoltà, perché il Milan sta giocando molto bene.”