Benatia: "Allegri meglio di Guardiola"

Benatia: “Allegri meglio di Guardiola”


Mehdi Benatia è tornato titolare sabato scorso contro la sua ex squdra, l’Udinese. Il centrale marocchino dopo la vittoria con i friulani grazie alla doppietta di Dybala, ha speso parole molto importanti nei confronti del suo attuale tecnico, Massimiliano Allegri.

MAX MEGLIO DI PEP. Ai microfoni di Tuttosport l’ex difensore del Bayern Monaco, arrivato alla Juventus quest’estate, ha paragonato l’allenatore bianconero ad un altro allenatore da cui è stato allenato l’anno scorso al Bayern Monaco, Pep Guardiola: “Con l’Udinese Allegri si è comportato un po’ come Guardiola, a cui piace cambiare spesso di ruolo i giocatori. Ma sabato sera il mister è stato costretto dalle circostanze: abbiamo avuto l’infortunio di Chiellini e anche Pjanic non stava bene. Allegri ha dovuto trovare la soluzione giusta, l’ha fatto anche bene. Meno male però che non è Pep: con Allegri andiamo più sul sicuro”Insomma, una vera e propria incoronazione per il tecnico toscano da parte di Benatia, che non ha mai nascosto di non essersi trovato a suo agio con l’ex allenatore spagnolo e adesso alla Juventus con mister Allegri sta ritrovando la miglior condizione.
pep-guardiola-bayern-munich-german-bundesliga-04042015_17xnyakqjzlu213sl6c70ctzch

UDINESE. Benatia è anche tornato sulla vittoria e sulla sua prestazione nella partita vinta con l’Udinese, sottolineando ancora una volta i meriti di Allegri e la sua condizione fisica in netto miglioramento dopo lo stop di inizio stagione: “Allegri è un allenatore molto esigente, che ci tiene al gruppo. Ci chiede di migliorare tecnicamente, fisicamente e anche psicologicamente. Alla fine sabato sera stavamo bene fisicamente, ma non eravamo organizzati come ci aveva chiesto, ce ne siamo resi conto. Se il mister ha bisogno io ci sono sempre. Ora sto bene: con l’Udinese fino quando ho avuto benzina ho tenuto bene, quando ho sentito un po’ di stanchezza è stato meglio far entrare un giocatore più fresco di me”.

MESE DECISIVO. Il difensore marocchina sa bene che il prossimo mese potrebbe essere decisivo sia in campionato, per allungare sulle inseguitrici, sia in Champions, per consolidare il primo posto nel girone e mettere un’ipoteca importante sul passaggio del turno agli ottavi: “Sappiamo che sarà un mese decisivo e per questo non possiamo mollare. Non mi piace guardare i punti, il nostro obiettivo è vincerle tutte. I giallorossi ci stanno dietro, bisogna continuare a pedalare”. Proprio sul prossimo avversario dei bianconeri, il Lione, Benatia non ha dubbi: “Il Lione ha giocatori di qualità, soprattutto in attacco, sono veloci e bravi. E poi in Europa non esiste una partita facile. Sarà una partita delicata: il Lione attraversa un momento di difficoltà, però abbiamo visto l’Udinese che, seppure non viva un periodo favorevole, contro la Juventus ha cercato sempre di dare al massimo. Sarà così anche contro il Lione, e in casa loro sarà ancora più difficile. Ma la Juve è in grado di andare in Francia e vincere”.

Aristide Rendina