Benatia, giocare e convincere per restare

Benatia, giocare e convincere per restare


Qualità indiscussa, ma un piccolo punto di domanda legato alle sue condizioni fisiche: Medhi Benatia ha colpito la Juve con le sue prime prestazioni con la maglia bianconera, ma allo stesso tempo il suo infortunio ha ricordato quello che può essere considerato il suo lato debole. Questa sera contro l’Udinese il difensore centrale tornerà a giocare da titolare dopo un mese di assenza e sarà importante per lui dimostrare di essere tornato in forma.

IL RISCATTO

Il marocchino è arrivato in estate dal Bayern Monaco in prestito con diritto di riscatto: tre i milioni pagati dalla Juve per averlo a Torino, mentre saranno 16 quelli da sborsare per farlo rimanere in bianconero. Riscatto che la Juventus si è sempre dimostrata intenzionata a pagare, pur prendendosi una piccola riserva legata proprio alla condizione fisica di Benatia. lesultanza-di-benatia-dopo-il-gol-che-ha-sbloccato-il-risultato-contro-il-south-china

Praticamente tutto ruota intorno a quello: se gli infortuni non condizioneranno la stagione dell’ex Roma, il riscatto dovrebbe essere quasi automatico. Al contrario, se Benatia fosse costretto a rimanere ai box più del normale, Marotta potrebbe doverci ripensare. Ecco perché questa sera Juventus-Udinese potrebbe rivelarsi parecchio importante per Benatia, che potrebbe dimostrare di aver recuperato al meglio dal primo disguido fisico allontanando i dubbi.