Italia-Spagna 1-1, le pagelle degli azzurri: brutto errore di Buffon, bene Romagnoli

Italia-Spagna 1-1, le pagelle degli azzurri: brutto errore di Buffon, bene Romagnoli


Finisce 1-1 la partita dello Juventus Stadium tra Italia e Spagna. Gli azzurri soffrono, lottano e portano a casa un punto dal match di Torino. Ora si complica la corsa al prossimo mondiale: gli uomini di Ventura dovranno infatti strappare la qualificazione diretta in casa della Spagna. Di seguito le pagelle dell‘Italia.

BUFFON 5 – Allo Stadium è spesso abituato ad osservare il match. Contro questa Spagna però, c’è parecchio lavoro anche per lui. La sua uscita a vuoto poteva costare caro agli azzurri ma, per assurdo, è l’episodio che suona la sveglia in una partita che sembrava a senso unico.

BARZAGLI 6,5 – Vede arrivare gli avversari da ogni lato, ma è il solito muro. Prestazione di grande livello, non proprio una novità.

BONUCCI 6,5 – Partita complicata anche per lui, il tempo per ragionare e impostare l’azione dalle retrovie è poco. Fa a sportellate con Diego Costa e Vitolo, rimediando qualche colpo proibito.

romagnoliROMAGNOLI 7 – È la grande novità della serata. Sfrutta bene la squalifica di Chiellini nonostante le logiche difficoltà di una partita contro la Spagna. Sempre attento: il migliore dei suoi.

FLORENZI 6 – Come i compagni rimane chiuso in difesa per gran parte del match. Nelle transizioni offensive è uno dei più lucidi e concreti.

PAROLO 5 – Quando c’è poco spazio per ragionare, è necessaria la qualità. Il centrocampista della Lazio fatica a disimpegnarsi e perde troppi palloni in mezzo al campo.

DE ROSSI 6,5 – Il pressing asfissiante degli spagnoli lo obbliga a giocare spesso a un tocco, massimo due e questo lo porta a qualche imprecisione. Fa tanto lavoro oscuro e si prende la responsabilità di calciare il rigore del pareggio.

MONTOLIVO 6 – La sua partita dura solo 30 minuti: è costretto a uscire in barella a causa di un problema al ginocchio provocato da uno scontro con Sergio Ramos.

BONAVENTURA 5,5 – Prende il posto dell’infortunato Montolivo alla mezz’ora: non riesce ad aggiungere quella qualità che gli chiede l’allenatore.

DE SCIGLIO 5 – Tenere botta alla spinta continua di Carvajal non è cosa semplice. Il terzino del Real Madrid è in costante proiezione offensiva e il laterale del Milan va spesso in difficoltà. Sbaglia sul gol del vantaggio spagnolo non seguendo il resto della linea e tenendo in gioco Vitolo.

PELLÈ 5,5 – Tanto lavoro sporco, tanta corsa. Pochissimi però i palloni giocabili servitigli dai compagni. Quei pochi che arrivano, non vengono gestiti al meglio dall’attaccante salentino.

immobile-italiaIMMOBILE 6,5 – Prende il posto di Pellè ed entra benissimo in campo aggiungendo brio all’attacco azzurro con il suo dinamismo: è il più pericoloso della squadra.

EDER 6,5 – Come il compagno di reparto, in continuo movimento. Prova a partire qualche volta in contropiede, ma non viene quasi mai accompagnato dai compagni. Si guadagna il rigore del pareggio con un anticipo perfetto su Sergio Ramos.

BELOTTI 6 – Prende il posto di Parolo e trova anche il gol, viziato però da un fuorigioco iniziale di Immobile.

VENTURA 5,5 – L’avversario è di livello assoluto, questo è assodato. Ma gli azzurri sembrano sin troppo rispettosi degli avversari. Prima del gol dell’1-0, la sua squadra è completamente assente in zona d’attacco. Ha il merito di azzeccare i cambi inserendo Immobile e Belotti che danno vitalità alla manovra offensiva azzurra. Questa squadra però, sembra non poter fare a meno del genio di Verratti.