Delneri: "La partita con la Juventus è più facile da preparare a livello di motivazioni"

Delneri: “La partita con la Juventus è più facile da preparare a livello di motivazioni”


Luigi Delneri è da pochi giorni il nuovo tecnico dell’Udinese. Il club friulano ha scelto l’ex tecnico bianconero per sostituire l’esonerato Iachini.

Queste le parole di Delneri alla presentazione ufficiale dal sito ufficiale dell’Udinese: “Devo ringraziare la famiglia Pozzo di questa opportunità. Era tanto tempo che ci inseguivamo. Ora è il momento giusto. E’ una bella occasione che mi riporta nella mia terra, a vestire, anche se idealmente, il bianconero, come fatto da giocatore. Quando si assemblano alcuni giocatori nuovi, possono esserci delle difficoltà. A me preme salutare Beppe Iachini e gli auguro di poter rientrare preso nel mondo del calcio. Voglio valorizzare il suo lavoro, dando però la mia impronta, in maniera dinamica, perché sullo scritto il calcio è fatto di numeri, ma nel reale è fatto di organizzazione. Io punto a quello ed è da quello che ripartiremo. La struttura dell’Udinese è di livello importante. Ci sono poche società che possono avere a disposizione quello che c’è qui per ottenere risultati; la società ha lavorato molto bene e questo è un punto di partenza importante. Ognuno ha le sue idee, ma sono variabili. Penso che si possa fare un ottimo lavoro con i giocatori che abbiamo a disposizione. Dobbiamo far adattare i nuovi , valorizzare chi già c’era e far uscire le loro grandi potenzialità”.

delneriE ancora: “L’impegno con la Juventus è il più facile. Vorremo provare a metterli in difficoltà, pensando anche a sorpassare ogni tanto la metà campo, quando loro ce lo permetteranno. La Juve detterà i tempi, ma noi non dovremo rinunciare a difenderci. Adesso è la difesa che determina il baricentro in campo; non è più come 40 anni fa, quando si andava a protezione del fortino. Oggi le distanze sono diverse; se lavori su meno metri di campo, hai meno spesa di energia”.

ULTIME NOTIZIE