Allegri: “L’arte di Higuain è quella di fare gol. Sono molto contento per Asamoah”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di Premium Sport al termine della gara tra Juventus e Fiorentina terminata 2-1. Queste le sue parole:

PERICOLI – “Siamo partiti alla grande rispetto allo scorso anno. Bene il primo tempo, poi c’è stato un calo. Il gol su calcio d’angolo, Alex Sandro si è fatto trovare impreparato”. 

HIGUAIN – “Gonzalo? La sua arte è quella di fare gol. Stasera è stato bravo, il campionato è lungo e di scontato non c’è niente. Bisogna solo giocare. Bene la fase difensiva, peccato per il gol. La società ha fatto un ottimo mercato: ha scelto  i migliori, dire che siamo più forti lo vedremo a fine stagione. Ora si pensa solo a migliorare la condizione, partita dopo partita”. 

LE COMPETIZIONI – “Noi siamo costruiti per tutte le competizioni, come sempre. Il primo anno c’èra la paura che non passavamo i gironi, siamo arrivati alla fine. Bisogna sempre alzare l’asticella”. 

SAMI – “Khedira è un giocatore di uno spessore straordinario. Basta vederlo, sono 15 giorni che si allena. Rivali? La Roma è costruita per vincere, così come Napoli e Inter”.  

Allegri e DybalaASA E DANI – “Asamoah sono molto contento, ha passato un anno difficile per il ginocchio. Ora sta dimostrando chi è. Alves? Quando sei un campione è facile adattarsi subito nella nuova squadra. Non c’è bisogno mettere il veto, la società sa che Bonucci non va venduto. Mercato? Vogliamo il meglio che ci può offrire. Non parlo delle trattative”.