Spalletti lancia la sfida: "Anche noi vogliamo vincerle tutte. E su Higuain..."

Spalletti lancia la sfida: “Anche noi vogliamo vincerle tutte. E su Higuain…”


Con i nuovi acquisti la Juve fa ancora più paura. Almeno sulla carta, i bianconeri hanno ulteriormente incrementato il gap con le dirette rivali nella corsa scudetto. Più indietro Roma e Napoli, alla prese con i mal di pancia dei propri top-player e ancora dei cantieri aperti. Tuttavia in casa Roma l’allenatore Luciano Spalletti – direttamente dal ritiro di Boston – predica calma, non ritenendo chiuso alcun discorso: Noi le vogliamo vincere tutte. Poi c’è davanti un’altra squadra che vuole la stessa cosa. Anche il Napoli ha fatto un grandissimo lavoro, è stato lì a contendere il primato con la Juventus fino in fondo e hanno espresso un ottimo calcio: sono tutte cose importanti queste e anche loro le vogliono vincere tutte”. 

Juve, Roma, Napoli ma non solo. A competere per il titolo, secondo Spalletti, non ci saranno solo le solite note: Mettere poi dietro Milan e Inter non sarà facile quest’anno, anche perché da parte nostra ripartire con quella qualità di gioco che avevamo l’anno scorso non sarà facile, bisogna ritrovare certi meccanismi. Siamo qui a lavorare tutti i giorni proprio per dare continuità a quanto fatto vedere alla fine della scorsa stagione”.

Inevitabile un parere sull’operazione Higuain, che sembra aver tracciato il definitivo solco tra la Juventus e la concorrenza: “La Juventus diventa come era già prima, fortissima. Non capidownloadsco tutti questi discorsi. Nel calcio di oggi bisogna sempre andare avanti ed essere pronti a cambiare destinazione, il che per un club vuol dire chiudere una porta e aprirne allo stesso tempo un’altra. In questo caso la Juventus in precedenza ha venduto grandi giocatori che poi sono stati rimpiazzati, così farà anche il Napoli. E lo stesso vale anche per la Roma, che ha fatto delle cessioni. C’è da far girare dei numeri nel mercato e ci sono quindi di conseguenza sempre delle possibilità e la Roma si è sempre fatta trovare pronta in questi anni in tal senso. La Juventus a ogni modo rimane fortissima, che venda o meno Pogba, che acquisti o meno Higuain”.

ULTIME NOTIZIE