Per Mandragora c'è la fila. L'ultima parola spetterà ad Allegri

Per Mandragora c’è la fila. L’ultima parola spetterà ad Allegri


E’ sulla via del recupero Rolando Mandragora, centrocampista classe ’97 acquistato dal Genoa lo scorso gennaio. Il ragazzo – in prestito al Pescara nell’ultima stagione – continua a lavorare a parte per recuperare dall’infortunio al quinto metatarso del piede destro, che lo ha costretto a saltare il trionfale finale di stagione del Pescara, culminato con la promozione in Serie A degli abruzzesi. Tuttavia, tempo un paio di giorni, e Mandragora sarà finalmente aggregato al gruppo per essere testato da mister Allegri, che deciderà poi il suo avvenire, in bilico tra la permanenza e una cessione in prestito.

TUTTI IN FILA – Sulle tracce di Mandragora ci sono tantissime società, italiane e non: Atalanta, Bologna, Cagliari, Pescara e Sassuolo farebbero carte false per averlo in prestito, mentre all’estero c’è da segnalare l’interesse di alcuni club inglesi. Nello specifico, Arsenal e West Ham avrebbero fatto recapitare offerte piuttosto importanti alla Juventus, che però ha risposto subito picche.

L’ipotesi più probabile, dunque, sembra essere la permanenza dell’under-21 azzurro tra le file dei bianconeri. Una permanenza che gioverà ad entrambi le parti: alla Juventus, che avrà un’alternativa di grande qualità in mezzo al campo, e allo stesso Mandragora, che avrà solo da imparare dai mostri sacri del centrocampo juventino.

ULTIME NOTIZIE