Milan-Juve, duello per Pietro Pellegri: bianconeri avanti

Milan-Juve, duello per Pietro Pellegri: bianconeri avanti


Ultima giornata di Serie A 2016, i giornalisti chiedono a Gasperini se in Genoa-Atalanta giocherà qualche giovane. Pensavano a Pellegri, classe 2001, ma Gasp rispose con stile: “Giovani? Burdisso”. Trentacinque anni compiuti.

JUVE IN VANTAGGIO – Come riporta l’edizione odierna de “La Gazzetta dello Spot”, due mesi dopo quel simpatico siparietto, Pellegri è (clamorosamente) un possibile colpo di mercato. Come per Pjaca, Milan e Juve sono in pole. Come per Pjaca, la Juve pare in vantaggio. Come per Pjaca, ci sono straniere attente. C’è una differenza: Pellegri inte- ressa anche alla Roma.

ALLA SCOPERTA DI PELLEGRI – Pietro Pellegri è un attaccante e ha giocato la stagione con gli Allievi (Under 17), due anni sotto età. Ha un gran fisico e una tecnica sorprendente per un ragazzo così strutturato. All’estero, soprattutto a Manchester, c’è interesse ma qui contano i regolamenti. Un italiano può scegliere una straniera solo a 16 anni – per Pellegri, a marzo 2017 – e in quel caso il club pagherebbe solo il parametro Fifa. Più o meno, 200mila euro. Per questo il Genoa punta a cederlo subito, entro l’estate, in Italia. Le cifre ovviamente sono più alte (si parla di milioni…) e il tris Juve-Roma-Milan sembra avanti. Preziosi, che in queste cose ci sa fare, a marzo 2015 disse: “Ho in casa il nuovo Messi, speriamo solo che non si monti la testa”.

Per il bene dell’Italia, speriamo tutti.

ULTIME NOTIZIE