Pereyra dice sì al Napoli, ma l'affare non decolla: le ultime

Pereyra dice sì al Napoli, ma l’affare non decolla: le ultime


La notizia è questa: Pereyra ha detto sì al Napoli. E l’ha fatto in modo convinto, assolutamente deciso. L’ha fatto perché rappresenta il giusto mezzo tra l’addio – triste – alla Juventus e la voglia di un’opportunità nuova, fresca, concreta. E poi sì: il fattore Champions ha il suo peso specifico. Perché poi il target è quello, altrimenti sarebbe già volato in Inghilterra.

Ecco: solo che adesso gli azzurri hanno da trovare un accordo con i bianconeri, e non è mai impresa semplice. Ancor meno tra rivali dirette. La Juve spara alto, altissimo: venti milioni e se ne parla. Troppo, decisamente, per le casse azzurre. In realtà, il prezzo è soltanto il frutto delle precedenti richieste: Pereyra è sempre più conteso tra West Ham (che vuole anche Zaza) e Watford. Massimo risultato ottenuto? Un’offerta di 18 milioni di euro dal club di Mazzarri. La palla è poi stata sempre passata al giocatore.

Sarri ed Allegri possono vantare ormai il record di vittorie consecutive in campionato dei propri club: il Napoli, con 8 successi di fila, ha infatti battuto la prima era Maradona; la Juventus, invece, si è scrollata di dosso il mito di Antonio Conte. Con il tecnico livornese, ben 14 successi consecutivi!

Il Tucumano per ora cincischia, sa bene che quest’anno ci sarà poco spazio ed un’altra stagione tra infortuni e panchine l’eviterebbe volentieri. Vuole sentirsi protagonista, e vuole farlo nei migliori stadi d’Europa. Il San Paolo ha ottenuto il pass per il calcio che conta: dipendesse da lui, l’argentino non avrebbe dubbi.

CriCo

ULTIME NOTIZIE