La crisi dell'OM spinge Batshuayi alla Juve

La crisi dell’OM spinge Batshuayi alla Juve


Il calcio, ormai, è diventato un vero e proprio business, e le società delle vere e proprie aziende. Bisogna stare attenti ai conti, gestire il marketing e aumentare i ricavi se non si vuole incorrere a multe dalla UEFA o, addirittura, fallire. E il momento che sta attraversando il Marsiglia non è dei più rosei: secondo “L’Equipe”, infatti, la società francese avrebbe annunciato che, per salvare i conti societari, sarà costretta a vendere i propri gioielli.

batshuayi.marsiglia.2015.16.esulta.538x358

IL POST-MORATA – E il gioiello più brillante dell’OM è sicuramente Michy Batshuayi, attaccante belga 22enne, il quale ha segnato ben 23 gol in 50 partite in questa stagione tra campionato e coppe. La Juve monitora questo giocatore da mesi, ed è pronta a scagliare l’attacco (forse decisivo) ora che ha scoperto il futuro di Morata. Eh già, perché Batshuayi è stato individuato da Marotta e Paratici come il post-Morata, anche se le caratteristiche dei due non sono proprio simili: Morata meno bomber, ma più tecnico, Batshuayi con più fiuto del gol, ma molto più simile a Mandzukic.

A 30 SI CHIUDE – Come dicevamo, Batshuayi è sicuramente il prezzo più pregiato del Marsiglia, quindi è normale che la società francese abbia intenzione e bisogno di chiedere molto per lui: la sensazione, comunque, è che intorno ai 30 milioni si possa chiudere. Ora tocca alla società bianconera intavolare una trattativa per convincere il Marsiglia a cedere subito il giocatore. Marsiglia che, come detto, non vede l’ora di sanare i conti. Marotta è dunque pronto al blitz.

Simone Calabrese

ULTIME NOTIZIE