Turnover Italia: occasione per Zaza e Sturaro

Turnover Italia: occasione per Zaza e Sturaro


In vista dell’ultima sfida del girone ad Euro 2016 contro l’Irlanda, con il primo posto nel girone e l’accesso agli Ottavi già in cassaforte, il ct Conte studia un massiccio turnover per far rifiatare i giocatori che finora hanno giocato maggiormente e preservare i diffidati da pericolose squalifiche in vista degli Ottavi.

Spazio, quindi, ai vari Sirigu tra i pali, Darmian, Ogbonna e Barzagli in difesa, Thiago Motta in regia, affiancato da Florenzi e Sturaro, De Sciglio ed El Shaarawy che agiranno sulle fasce e la coppia Immobile-Zaza di punta.

Abbiamo voluto sottolineare i due elementi bianconeri che contro l’Irlanda andranno probabilmente a disputare i 90′ o, quanto meno, buona parte dell’ultima gara valevole per il girone E. Non ci sarà pressione sul gruppo, che potrà scendere in campo già sicuro della qualificazione, ma siamo sicuri che non per questo l’11 che andrà in campo vorrà sfigurare o sottovaluterà l’impegno. La partita contro l’Irlanda rappresenta un’occasione importante per quei giocatori che sono stati impiegati meno e che vorrebbero convincere il ct a concedergli più spazio.

juventus-zaza-110Tra questi sicuramente rientrano sia Sturaro sia Zaza. Entrambi erano subentrati a partita in corso nella sfida con la Svezia: Zaza aveva effettuato il suo ingresso in campo al 60′ andando a rilevare un opaco Graziano Pellè e risultando poi pesantemente influente nell’azione che ha portato al goal vittoria di Eder, mentre per il centrocampista la sfida agli scandinavi aveva riservato uno scampolo di partita, dato il suo ingresso in campo all’85’. Più o meno 10 minuti per lui, recupero compreso.

Adesso la grande occasione da non sprecare per entrambi. Zaza ha sempre dimostrato carattere e grinta, andando a combattere su ogni pallone e dimostrando in azzurro la stessa voglia agonistica di non mollare un singolo centimetro; Sturaro, come detto, non ha avuto molte occasioni nelle prime due gare, ma potrebbe sfruttare quest’ultima uscita per mettere qualche dubbio in testa al ct.

Entrambi in bianconero hanno saputo essere incisivi, seppur in modo diverso, e siamo sicuri che domani scenderanno in campo con la stessa determinazione e voglia di fare bene che hanno sempre mostrato con la maglia della Juventus.
E chissà che una prestazione di buon livello per entrambi non possa portare Conte a rivedere le gerarchie per una maglia da titolari.

 

ULTIME NOTIZIE