Pjanić, il passaggio in bianconero vale un curioso record

Pjanić, il passaggio in bianconero vale un curioso record


Miralem Pjanić è il primo acquisto ufficiale della Juventus della sessione estiva del calciomercato. Il bosniaco è il secondo acquisto più costoso dell’era Agnelli, dietro solo alla trattativa che ha portato Dybala a Torino ormai un anno fa. Intanto, mentre i giallorossi iniziano a fare i conti sulla plusvalenza incassata, alla Juventus si guarda anche al bilancio.

NETTO MIGLIORAMENTO – La volontà di Pjanić di vestire la maglia bianconera ha avuto il peso decisivo: la Juve infatti ha pagato l’intera clausola rescissoria, tolto il 15% della quota che sarebbe dovuto spettare al giocatore. Così la società juventina ha versato 32 milioni di euro nelle casse della Roma, come annunciato nel comunicato ufficiale, reso noto dopo le visite mediche e la firma del contratto del calciatore. Il centrocampista bosniaco si è legato ai bianconeri per cinque anni e dovrebbe ricevere un ingaggio da circa 4,5 milioni di euro a stagione, circa 1,3 milioni in più rispetto allo stipendio garantitogli dalla Roma nelle ultime stagioni (3,2 milioni).

pjanic e higuainGIOCATORE PIÙ COSTOSO – Pjanić diventerà, aspettando eventuali nuovi colpi di mercato, il giocatore con maggior impatto sul bilancio in Serie A: 9 milioni lordi di ingaggio più 6,4 di ammortamento annuo, per un totale di 15,4 milioni. Superato così anche Gonzalo Higuaín, che nell’ultima stagione pesava sui conti del Napoli per 18,4 milioni: ma il peso del capocannoniere dell’ultimo campionato italiano nel 2016/17 diminuirà per la scelta della società partenopea di scalare gli ammortamenti in base agli annui residui di contratto, facendo scendere l’impatto a 13,59 milioni. Pjanić, nel 2016/17, peserà anche più di Bacca, il cui peso sul bilancio del Milan sarà di 14,5 milioni.

ULTIME NOTIZIE