Kovacic non chiude la porta: "Futuro? Vediamo dopo l'Europeo"

Kovacic non chiude la porta: “Futuro? Vediamo dopo l’Europeo”


Tutti allerta. Perché poi il colpo potrebbe essere intrigante e allora c’è da stare cauti ed aspettare il momento buono. Intanto, Kovacic si gode la Champions: nonostante la tribuna in finale, infatti, quella medaglia e quella coppa sono anche un po’ suoi.

“È stato bello essere parte della squadra, anche se non è stato facile come giocatore più giovane essere in tribuna durante la finale – fa sapere l’ex Inter dal ritiro della Croazia –. Ero emotivamente con la squadra e la cosa più importante è che abbiamo vinto la Champions League”.

MATEO KOVACIC (Real Madrid) - Il classe 1994 dal grandissimo futuro deve darsi una scossa. Ha grande talento, la possibilità di inserirsi al meglio ma non incide ancora.

Una partita di sicuro “non particolarmente bella da vedere, ma è stata molto combattuta e, alla fine, ha vinto il migliore e cioè noi”.  Kovacic, infatti, ammette di aver sempre saputo “che avremmo vinto. Soprattutto quando siamo arrivati ai rigori, perché abbiamo davvero un grande portiere”. Infine, l’immancabile domanda sul futuro. Torna o meno in Italia? “Nel frattempo ho un contratto con il Real di cinque anni – dichiara – Valuterò dopo il campionato europeo cosa accadrà. Finora non ho parlato del mio futuro ancora con nessuno”.

Presto, però, Marotta potrebbe fare la sua mossa…

ULTIME NOTIZIE