La Juve a tempo determinato

Giugno è alle porte e il mondo pallonaro è gia in fibrillazione per l’inizio del calciomercato. La Juve in particolare sarà come sempre impegnatissima sia per il mercato in entrata che per quello in uscita. Proprio il capitolo cessioni sarà molto importante per l’anno venturo sia per rientrare nelle nuove norme sulle rose ridotte sia per raccimolare qualche soldo da reinvestire.

QUALCUNO È DI TROPPO – In questa straordinaria stagione fatta di vittorie e record, non ci sarebbe nessuno da bocciare, però sicuramente ci sono giocatori che potevano dare di più. È questo il caso di Pereyra ed Hernanes, il primo anche per colpa di qualche infortunio di troppo non ha confermato quanto di buono fatto l’anno scorso, il secondo invece non aveva convinto quando fu acquistato e purtroppo per lui la sua stagione non ha fatto cambiare idea. El tucu ha molto più mercato del brasiliano e potrebbe rappresentare una buona plusvalenza, magari cedendolo all’estero come successo con Ogbonna. Stesso discorso potrebbe valere per Asamoah che dopo più di un anno è tornato su buoni livelli; su di lui c’è l’interesse dell’ex allenatore Conte per il suo nuovo Chelsea.

lichtsteiner-rsiREBUS PADO-LICHT – Simone Padoin e Stephan Lichtsteiner sono due casi a parte: per il primo non ci sarebbe la necessità di venderlo in quanto riveste il prezioso ruolo di uomo spogliatoio, però in ottica rose ridotte il centrocampista veneto potrebbe essere di troppo. Il terzino Svizzero invece ha allarmato tutto il mondo Juve dopo aver pubblicato un messaggio in cui ringraziava i tifosi quasi a voler annunciare il suo prossimo addio, nel suo caso però si tratterebbe di una scelta personale visto che la società vorrebbe creare una fascia destra dall’infinita esperieza con lui e Dani Alves.

 

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy