Gli occhi su Dani Alves: la scheda tecnica del brasiliano

Marotta ed Allegri lo dicono da tempo: la nuova Juve sarà ancora un mix di giocatori esperti e di giovani campioni. Il direttore generale della Vecchia Signora si è già messo all’opera in tal senso. Il nome più caldo è quello di Dani Alves, giocatore brasiliano del Barcellona, che sembra ormai ad un passo dal vestire il bianconero.  Anche se non più giovanissimo essendo nato a Juazeiro il 6 maggio del 1983, Dani Alves è sicuramente tra i primi tre calciatori al mondo nel ruolo di terzino destro, se non il migliore in assoluto. Ciò assicurerebbe alla Juventus un calciatore di grandissimo livello che in otto anni di Barcellona ha vinto tantissimo (ben tre Champions League), con esperienza e classe da vendere.

VOTATO ALL’ATTACCO – Dani Alves, titolare della nazionale brasiliana, interpreta il ruolo di laterale destro in maniera spregiudicata, preferendo la fase offensiva a quella difensiva. La velocità, unita al dribbling, ne fanno un arma letale sulla corsia di competenza. Dotato di notevole tecnica individuale, l’attuale numero 6 del Barca è un ottimo uomo assist e soprattutto abile nei cross. In quest’ultimo fondamentale risulta essere tra i migliori sia nella Liga che in Champions. Un centravanti come Mandzukic andrebbe a nozze con Alves a servirlo. Destro naturale, possiede anche un discreto sinistro. Ha un buon tiro dalla distanza ed è molto bravo anche nei calci piazzati.

Terzino destro - Daniel Alves, Barcellona

MAESTRO DELL’ANTICIPO – Pur preferendo le scorribande nella metà campo avversaria, Dani Alves sa dare il giusto apporto anche in difesa. Bravissimo negli anticipi e nel recupero palla, dà la possibilità alla propria squadra di ripartire immediatamente di rimessa. Ne sa qualcosa il Real Madrid nella gara di andata della Liga, nella quale Dani Alves è stato il giocatore che ha conquistato più palloni, mettendo in continua difficoltà il terzino avversario delle “merengues”. Con Alex Sandro sulla sinistra, la Juventus avrebbe due esterni esplosivi, abili nel difendere e nel recupero palla, oltre che nel ribaltare l’azione e servire con precisione i propri attaccanti.

LATERALE COMPLETO – Tatticamente ricopre egregiamente il ruolo di terzino destro sia con la difesa a quattro che con quella a tre ed all’occorrenza potrebbe anche giocare esterno alto. Nel 3-5-2 bianconero si esprimerebbe al massimo. Dal punto di vista caratteriale, il brasiliano porterebbe altra grinta nel gruppo di Madama: è uno che si fa rispettare in campo e nello spogliatoio. Col suo acquisto, la Juventus alzerebbe ulteriormente i propri già elevati valori tecnici.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

I commenti sono chiusi.

Preferenze privacy