Mercato Juve – Janmaat può essere un affare

Il mercato della Juventus sta per entrare nella fase calda, con alcune situazioni contrattuali delicate da risolvere nei prossimi giorni, come affermato dallo stesso a.d. bianconero Marotta. 

Prima fra tutti la questione legata al futuro di Morata, che rappresenta certamente il nodo più difficile da sciogliere. Tuttavia anche Cuadrado, dopo il double conquistato a Torino, potrebbe essere in procinto di lasciare Madama. Il colombiano è approdato nella città della Mole con la formula del prestito fino al 30 giugno 2016 ad 1,5 milioni, con diritto di riscatto fissato a 25 milioni di euro. Tuttavia il suo futuro potrebbe ancora una volta conoscere Londra come meta, ed allora la Juventus sarebbe costretta a ricorrere al mercato per sostituire il giocatore.

LICHTSTEINER (=) - Qualche turno di riposo gli avrà fatto sicuramente bene, in attesa di capire dove giocherà: esterno o centrale di difesa?

Ecco perchè in queste ultime ore è tornata prepotentemente in voga l’idea Janmaat. Infatti, l’esterno destro olandese classe ’89 avrebbe chiesto la cessione al Newcastle, club inglese appena retrocesso in Championship. Il suo valore di mercato si aggira intorno ai 7 milioni trattabili, come riportato anche dai colleghi di Tuttosport, e la volontà del calciatore sarebbe proprio quella di accasarsi altrove. Alla Juventus il nazionale oranje diverrebbe il naturale sostituto di Lichtsteiner, anche se il suo apporto in fase difensiva andrebbe rivisto e perfezionato. Difatti, Darly Janmaat è più che altro un esterno propositivo, abile a proporsi a sostegno e in sovrapposizione, ma anche bravo a mettere in mezzo buoni palloni per gli attaccanti. Ad ogni modo Massimiliano Allegri, qualora l’interesse di Marotta per il giocatore dovesse tramutarsi in qualcosa di più concreto, saprà sicuramente inserirlo al meglio negli schemi tattici dei bianconeri, migliorando l’apporto dell’esterno anche in fase di contenimento.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy