Verso Milan-Juve – Lemina ed Hernanes a centrocampo, davanti gioca la coppia titolare. Occhio alle sorprese sugli esterni…

ORE 19, LE SCELTE – Riunione tecnica alle 17, poi merenda, poi la storia. La Juve è quasi pronta per approdare allo Stadio Olimpico di Roma: davanti il Milan, nel destino un’altra Coppa Italia. Insomma, la banda di Allegri potrebbe coronare un altro sogno e gli estremi per scrivere l’ennesima pagina della storia del calcio ci sono tutti.
Notizia degli ultimi minuti è l’inserimento di Lemina tra le mezzali titolari: niente Sturaro e nemmeno Pereyra, va il gabonese in campo dal primo minuto. Davvero poche le chance di Asamoah, così come quelle di Alex Sandro. Sull’out mancino, infatti, agirà proprio Pat Evra.
Juventus (3-5-2): Neto; Rugani, Barzagli, Chiellini; Lichtsteiner, Lemina, Hernanes, Pogba, Evra; Dybala, Mandzukic.
Milan (4-3-3): Donnarumma; De Sciglio, Romagnoli, Zapata, Calabria; Poli, Montolivo, Kucka; Honda, Bacca, Bonaventura.

Per l’Europa, il Milan; per la storia, la Juventus. La differenza è sostanzialmente questa: l’epilogo non cambia certo gli scenari futuri. Dunque, quanto vale quest’edizione della Coppa Italia? Tanto, tantissimo. Di sicuro molto più di altre volte.

È l’ultima chiamata alle armi per Christian Brocchi, pronto ad affidarsi completamente agli ultimi novanta minuti della stagione: a quella panchina è pronto anche ad aggrapparsi qualora ce ne fosse bisogno. È l’ennesima opportunità di scavalcare il mito Conte per Massimiliano Allegri. E poi quella di scrivere un’altra pagina pregna di storia insieme ai suoi ragazzi: perché nessuno ha centrato il double per due anni di fila.

Il gol all'andata contro il Milan

Come giocarsi così tanti traguardi? Con uno sguardo al passato: entrambe, infatti, eviteranno giudiziosamente strane sceneggiature. Via coi moduli di sempre: 4-3-3 per il Milan, 3-5-2 per i bianconeri. Gli interpreti? Almeno loro cambieranno, ecco. Per infortuni, squalificati e “scomunicati”. Fuori Bonucci (fermato per un turno dal giudice sportivo), Khedira, Caceres e Marchisio (problemi fisici) tra le fila della Vecchia Signora; Abate ed Antonelli out invece tra i rossoneri. Restano i dubbi, soltanto i punti interrogativi: tra la regia juventina e gli esterni del Milan, chissà che non arrivi anche qualche sorpresa.
Juventus (3-5-2): Neto; Rugani, Barzagli, Chiellini; Lichtsteiner, Sturaro, Hernanes, Pogba, Alex Sandro; Dybala, Mandzukic.
Milan (4-3-3): Donnarumma; De Sciglio, Romagnoli, Zapata, Calabria; Poli, Montolivo, Kucka; Honda, Bacca, Bonaventura.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

I commenti sono chiusi.

Preferenze privacy