Hernanes: “I pronostici non contano, dobbiamo solo fare bene. Daremo il massimo. Spero di rimanere a Torino”

La sfida ai rossoneri è prossima, e anche se non è stato uno dei protagonisti assoluti, Hernanes è carico e vuole esserci. Il centrocampista bianconero potrebbe partire dal 1′ per sopperire all’assenza di Marchisio, sfruttando l’occasione per contribuire alla conquista del trofeo. Ecco le sue parole rilasciate al Media Day della Juventus.

IN FORMA – “Arriviamo alla sfida messi decisamente bene. Siamo in un buon momento, ci siamo allenati benissimo e abbiamo vinto il campionato. Abbiamo concluso al meglio tutto, anche se devo ammettere che la cosa che mi ispira maggior fiducia è che ci siamo allenati davvero al meglio. Arriviamo a questa sfida molto in forma!”

IL MILAN – “L’avversario è tosto, al di là del campionato che hanno fatto si tratta sempre del Milan. Va rispettato, ci sono comunque giocatori che possono fare la differenza. Ecco perché dobbiamo assolutamente rispettarli e capire in che modo possono farci male”.

hernanes-juventus-settembre-2015-ifa

PRONOSTICI INUTILI – “Dobbiamo mantenere alta la concentrazione come abbiamo sempre fatto, senza sottovalutare nulla.  Credo che i pronostici nel calcio non contino, bisogna solo preparare al meglio la partita. Il mister è già da due mesi sta insistendo su questo punto, dobbiamo puntare sempre al massimo, dobbiamo dare tutti noi stessi”.

GUARDIA MAI BASSA – “Non penso che sottovalutare l’avversario possa essere un ostacolo. Con l’esperienza di chi gioca da quasi dieci anni sappiamo com’è il calcio. Ripeto: i pronostici non contano nel calcio. Non va sottovalutato nessun aspetto del match e stiamo lavorando al meglio per raggiungere questo obiettivo”.

RITORNO OLIMPICO – “Giocare una finale all’Olimpico è speciale, perchè tornare a Roma lo è sempre. Lì ho firmato il mio primo contratto in Italia. Mi ricorda il film “Il Gladiatore”, quello mi ha fatto impazzire completamente. Quando penso a Rom, o quando ci ritorno, e vedo il Colosseo mi viene la pelle d’oca. Credo che sia veramente una città magica. Quindi mi fa molto piacere ritornarci e poter essere di nuovo allo Stadio Olimpico”.

IL FUTURO – “Per quanto riguarda il futuro ho ancora due anni di contratto e quello mi dà tranquillità. Mi piace molto stare qua, mi trovo davvero bene e mi sono trovato a meraviglia anche con la mia famiglia. C’è da dire che qui ho comprato addirittura la mia prima casa in Italia, dunque mi piace e voglio rimanere. Spero di poter rimanere a lungo”. 

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy