Mercato Juve, pronto lo smacco alla Roma: interessa Pjanic e il Bayern libera un ex giallorosso

Un solo obiettivo interessa l’intera rosa bianconera da qui alla fine della stagione: la Coppa Italia da vincere contro il Milan. La finale si giocherà il 21 maggio allo stadio Olimpico e, fino a quella data, è certo che Massimiliano Allegri parlerà di tutto vorrà parlare eccetto che di mercato e del futuro dei suoi giocatori.

BENATIA LIBERATO DA HUMMELS – Tuttavia l’operato di Allegri non viaggia di pari passo con quello dell’a.d. Beppe Marotta. Il primo, difatti, è uomo di campo mentre l’altro è invece uomo d’affari e di mercato. Una netta differenza dunque, che però svanisce al cospetto del comune interesse di rendere ancora più forte e competitiva la Juventus. Per riuscirci, i due naturalmente percorreranno insieme la via del mercato, pianificando tutto il da farsi, dagli obiettivi all’inseguimento delle occasioni. I bianconeri, consapevoli della crescita del loro appeal internazionale rispetto a qualche anno fa, adesso provano a guardare con fiducia alla maggior parte delle occasioni di mercato presenti in giro per il continente. Come quella rappresentata da Mehdi Benatia, difensore marocchino classe ’87 in forza al Bayern Monaco. Di fatto, i tedeschi hanno aperto ufficialmente la girandola dei trasferimenti coi botti, acquistando Mats Hummels oltre al centrocampista Renato Sanches.

benatia.bayernmonaco.2015.2016.356x237Il centrale teutonico a questo punto libererebbe l’ex giallorosso, in realtà mai troppo impiegato da Pep Guardiola già durante l’attuale stagione al di là degli acciacchi fisici, e con un contratto in scadenza soltanto nel 2019. Il prezzo del suo cartellino, in conseguenza di ciò, ha dunque registrato una lieve flessione, passando dai 28 milioni di euro serviti al club del presidente onorario Beckenbauer per strapparlo alla Roma, agli attuali 24. La Juve segue il giocatore già da qualche mese e la mossa Hummels operata dal Bayern, adesso potrebbe intensificare i contatti fra le due società ed accelerare le operazioni legate al marocchino. Marotta naturalmente proverà ad abbassare ulteriormente il prezzo, forte anche dei buoni rapporti che intercorrono fra lui ed i vertici del Bayern sanciti dal doppio trasferimento in Baviera di Vidal e Coman, e trattando una cifra che probabilmente si aggirerà intorno ai 20 milioni di euro. Del resto un fattore è divenuto ormai certo in Germania: Benatia ora è di troppo. E alla Juventus serve un difensore centrale dal fisico possente, ma anche dotato di buona velocità oltre che di un poderoso colpo di testa. Con Benatia in rosa, Allegri potrebbe decidere di passare alla linea a 4 più facilmente durante il corso della stagione, garantendo alla causa due difensori forti e affidabili tra i rincalzi, considerando fra questi anche il giovane Rugani.

PJANIC, LUSSO A PREZZO MODICO – Anche a centrocampo servirebbe un ritocco di qualità alla Juventus e, a tal proposito, nessuno meglio di Miralem Pjanic potrebbe aumentare (e non poco) il tasso tecnico del reparto. Tuttavia, arrivare al centrocampista serbo non è facile, anzi. Prima di tutto Pjanic è un giocatore della Roma, ovvero una rivale diretta per la conquista dello scudetto. In questi casi, dunque, al netto di una cessione diviene più facile credere ad un trasferimento all’estero piuttosto che in Italia. Per il resto diviene una mera questione di soldi fra le società, e qualcosa in più riguardo al giocatore. Partendo proprio da quest’ultimo, rischiare di non prendere parte alla prossima edizione della Champions League per via dei probabili preliminari che la Roma dovrà affrontare, certamente rappresenta uno stimolo in più per guardare alla Juventus come prossima squadra per il futuro. Un giocatore delle sue qualità del resto, meriterebbe ogni anno di giocare la più affascinante delle competizioni per club.

Banner-Editoriale-Rocco-CreaAnche l’aspetto economico riguardo al suo contratto attuale con la squadra giallorossa recita un ruolo importante: Pjanic chiede un sostanziale aumento d’ingaggio per rinnovare, provocando peraltro già grattacapi di non poco conto a Sabatini. Infine il costo del cartellino, legato ad una clausola rescissoria di 38 milioni di euro. Una cifra allettante per un giocatore delle sue qualità ma anche in proporzione alla sua età (classe 1990), e che alla Roma tutto sommato serve per coprire un buco di 35-40 milioni sul bilancio, secondo quanto riportato dai colleghi del Corriere dello Sport. E alla Juventus, uno come Miralem, in realtà servirebbe come il pane. Con Pogba e Marchisio, infatti, il 26enne di Tuzla potrebbe agire sia come interno del centrocampo a 5, sia come regista puro in vista dell’assenza del principino in apertura di stagione a causa della rottura del crociato. E poi c’è da considerare anche la fragilità fisica di Khedira, ampiamente confermata durante l’annata in bianconero. Insomma, serve tutelarsi con qualcuno che sappia creare ma anche finalizzare il gioco, ma soprattutto che sia capace di ragionare in fretta anche in caso di marcatura stretta. E Pjanic rappresenta un lusso a prezzo modico in questo mercato.

Rocco Crea (Twitter @Rocco_Crea)

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy