Mandragora: “Sono pronto per la mia prossima esperienza, ma non sono un supereroe”

Rolando Mandragora ha parlato ai microfoni di Sky Sport a margine dell’incontro con gli studenti dell’Istituto Volta di Pescara. Il giovane centrocampista sta continuando il programma di recupero a causa dell’infortunio che lo terrà fuori dal campo almeno per tre mesi.

Queste le sue parole: “Non faccio nulla di eccezionale, non sono uno supereroe. Ora penso all’infortunio, poi sarò pronto per la mia prossima esperienza”.

Mandragora. E se la Juve avesse il sostituto di Marchisio già in casa? Provocazione, ma fino ad un certo punto. Rolando Mandragora ha mezzi e potenzialità per fare la differenza anche in una grande squadra.

E ancora: “Un consiglio ai ragazzi? Dico di continuare a inseguire i sogni e di non mollare mai fino a quando li avranno realizzati. Però serve dedizione quotidiana e l’importante è non dimenticare le proprie origini”. 

I commenti sono chiusi.